GUERRE STELLARI - EPISODIO III: LA VENDETTA DEI SITH

Regia: George Lucas

Cast: Ewan McGregor (Obi-Wan), Natalie Portman (Padme), Hayden Christensen (Anakin), Ian McDiarmid (Palpatine), Samuel L. Jackson (Windu), Christopher Lee (Dooku)

Trama: Combattuto tra la lealtà verso il maestro Obi-Wan Kenobi e i seducenti poteri dei Sith, Anakin Skywalker volta le spalle ai Jedi, portando a termine il suo viaggio verso il lato oscuro della Forza e la sua trasformazione in Darth Fener.


Tanto tempo fa, in una galassia lontana, lontana....
È guerra! La Repubblica crolla sotto gli attacchi dello spietato Signore dei Sith, conte Dooku. Si contano eroi in ambedue gli schieramenti. Il Male è ovunque.
Con un'azione spettacolare, il malvagio comandante dei droidi, generale Grievous, è entrato nella capitale della Repubblica e ha rapito il cancelliere Palpatine, capo del Senato della Galassia.
Mentre l'Esercito Separatista di Droidi cerca di abbandonare la capitale assediata insieme al prezioso ostaggio, due Cavalieri Jedi sono alla testa di un'impresa disperata: liberare il Cancelliere prigioniero....


ANAKIN SKYWALKER: Inquadralo, R2. Maestro, la nave del generale Grievous è davanti a noi. È quella che brulica di droidi d'assalto.
OBI-WAN KENOBI: Ah... la vedo. Beh, sarà un gioco da ragazzi. Svitato, mi ricevi?
ODD BALL: Sì, Capo Rosso.
OBI-WAN: Marca la mia posizione. Seguimi con la tua squadriglia.
ODD BALL: Ci accodiamo, generale Kenobi. Alettoni a S in posizione d'attacco.
ANAKIN: Ed è adesso che la festa inizia.
OBI-WAN: Falli passare in mezzo a noi.
CLONE PILOTA: Li ho tutti addosso! Levatemeli di torno!
ANAKIN: Ora vado io ad aiutarlo.
OBI-WAN: No. Fanno il loro lavoro per farci fare il nostro.
ANAKIN: Missili. Prendi quota!
OBI-WAN: Appena sfiorati!
ANAKIN: Tornano indietro.
OBI-WAN: Va bene, R4. No, no, no, no, no. No, niente spiritosaggini.
ANAKIN: A tutta potenza, R2. Pronto a invertire i propulsori. Battuti, R2.
OBI-WAN: Pilotare è per droidi. Mi hanno colpito.
ANAKIN: Li vedo. Droidi insetto.
OBI-WAN: Attento, R4, ne hai uno... Accidenti! Mi stanno bloccando tutti i comandi.
ANAKIN: Spostati a destra così li posso colpire.
OBI-WAN: La missione! Va' alla nave comando, libera il Cancelliere. Non so più che inventarmi. Oh... In nome di... Non sparare! Fai più danno che altro!
ANAKIN: Hai ragione. Pessima idea.
OBI-WAN: Non vedo più niente. È come stare in mezzo alla nebbia. Sono circondato! Anakin!
ANAKIN: Spostati a destra.
OBI-WAN: Fermo, Anakin, o ci ucciderai tutti e due. Vattene via. Non puoi fare più niente.
ANAKIN: Non me ne vado senza di te, maestro. È tuo, R2. Attento.
OBI-WAN: R2, colpiscilo nell'occhio centrale.
ANAKIN: Sì, bel colpo!
OBI-WAN: Bravo R2.
ANAKIN: La nave comando del Generale è qui davanti.
OBI-WAN: Ma non hai visto che ha ancora gli scudi alzati?
ANAKIN: Scusa, maestro...
OBI-WAN: Ah... Ho un gran brutto presentimento.
DROIDI: Eccoli. All'attacco.
OBI-WAN: R2, localizza il Cancelliere. Il segnale del Cancelliere arriva da lì, la piattaforma d'osservazione in cima a quella torre.
ANAKIN: Sento la presenza di Dooku.
OBI-WAN: Io puzza di trappola.
ANAKIN: E ora che si fa?
OBI-WAN: Si fa scattare la trappola.
ANAKIN: R2, torna indietro. Resta a guardia della nave.
OBI-WAN: Ecco. Tieni questo, e attendi ordini.


GENERALE GRIEVOUS: Qual è la situazione, Capitano?
CAPITANO: Sono atterrati due Jedi nell'hangar principale. Li stiamo monitorando.
GRIEVOUS: Come presagiva il conte Dooku.
ANAKIN: Distruttori!
I DROIDE: Gettate le armi. Gettatele, ho detto.
II DROIDE: Ricevuto.
III DROIDE: Ricevuto.
IV DROIDE: Ricevuto.
V DROIDE: Ricevuto.
I DROIDE DA BATTAGLIA: Quelli sono guerrieri Jedi.
OBI-WAN: Hai spinto il pulsante d'arresto?
ANAKIN: No. Tu?
OBI-WAN: No.
ANAKIN: Ci sono tanti modi per uscire.
OBI-WAN: Non dobbiamo uscire, dobbiamo salire. R2, attiva l'ascensore 3-1-1-7-4. Rispondi, R2.
I DROIDE DA BATTAGLIA: Che è?
OBI-WAN: R2, mi ricevi? R2, attiva l'ascensore 3-1-1-7-4.
II DROIDE DA BATTAGLIA: Torna al lavoro. Non è niente.
OBI-WAN: Attiva ascensore 3-1-1-7-4. R2! Ah... non sta fermo un attimo. R2, accendi il comlink. Adesso mi ricevi? R2? Oooh! Fermo, fermo. R2, devi farci andare su.
DROIDE: Mani in alto, Jedi.
OBI-WAN: R2, mi ricevi? R2, mi senti? R2, devi mandarci su, non giù. Oh!
I DROIDE DA BATTAGLIA: Ehi, tu!
OBI-WAN: Ecco, così va bene.
I DROIDE DA BATTAGLIA: Insulso rottame d'astrodroide.
DROIDI: Oh-oh!
OBI-WAN: Ah, sei tu.
I DROIDE DA BATTAGLIA: Ah... I miei occhi! I miei occhi!
ANAKIN: Che cosa è successo?
OBI-WAN: Beh, R2 mi sembra un po'...
ANAKIN: Ehi, non gli manca nessuna rotella
OBI-WAN: Ho detto qualcosa?
ANAKIN: Stava provando.
OBI-WAN: Io non ho detto niente.


OBI-WAN: Cancelliere.
ANAKIN: State bene?
CANCELLIERE PALPATINE: Il conte Dooku.
OBI-WAN: Questa volta lo affronteremo insieme.
ANAKIN: È quello che stavo per dire.
PALPATINE: Non ce la farete da soli, è un Signore dei Sith.
OBI-WAN: Cancelliere Palpatine, i Sith sono la nostra specialità.
CONTE DOOKU: Le vostre spade, prego. Non voglio che il Cancelliere incespichi nei vostri brandelli.
OBI-WAN: Non sfuggirai questa volta, Dooku.
DOOKU: Il momento tanto atteso.
ANAKIN: I miei poteri si sono raddoppiati dal nostro ultimo incontro.
DOOKU: Bene. A doppia superbia, doppia caduta.
PALPATINE: Sì!
DOOKU: Avverto grande... paura in te, Skywalker. Sei pieno d'odio, pieno di rabbia. Ma ti reprimi. Ah!
PALPATINE: Bene, Anakin, bene. Eh, eh, eh. Uccidilo. Uccidilo ora.
ANAKIN: Non dovrei.
PALPATINE: Uccidilo! Hai agito bene, Anakin. Era troppo pericoloso per lasciarlo in vita.
ANAKIN: Ma era prigioniero e disarmato. Non dovevo, questo non è da Jedi.
PALPATINE: È del tutto normale, lui ti ha mozzato un braccio e tu ti sei vendicato. Non è la prima volta, Anakin. Ricordi cosa mi hai detto di tua madre, e dei Sabbipodi? Andiamo, prima che tornino i droidi della sicurezza. Anakin, dobbiamo uscire subito da questa nave, non abbiamo tempo.
ANAKIN: Mi sembra che stia bene.
PALPATINE: Lascialo o non ce la faremo.
ANAKIN: Il suo destino è legato al nostro.
GRIEVOUS: Prepararsi ad attaccare!
CAPITANO: Batterie, fuoco! Fuoco!
ANAKIN: L'ascensore non funziona. R2, attiva ascensore 3-2-2-4.
CAPITANO: Invertire stabilizzatori.
DROIDE: Inverto stabilizzatori.
CAPITANO: Magnetizzare! Magnetizzare!
GRIEVOUS: Avviare i motori ausiliari d'emergenza!
DROIDE: Torniamo stabili, signore.
ANAKIN: Piano... siamo in una brutta situazione, qui.
OBI-WAN: Mi sono perso qualcosa?
ANAKIN: Reggiti.
OBI-WAN: Quello cos'è?
ANAKIN: Oh... R2. R2, ferma l'ascensore.
OBI-WAN: È tardi. Salta! Vediamo se nell'hangar troviamo qualcosa di ancora pilotabile.
ANAKIN: R2, vieni quaggiù. R2, mi ricevi?
DROIDE: Generale, trovati i Jedi. Corridoio 3-2-8.
GRIEVOUS: Attivare scudi anti-energia.
ANAKIN: Scudi anti-energia.
OBI-WAN: Ma com'è potuto succedere? Eppure non siamo così sprovveduti.
ANAKIN: A quanto pare, sì. Io dico pazienza.
OBI-WAN: Pazienza.
ANAKIN: Sì. R2 arriverà qui a momenti e... disattiverà questi scudi. Visto? Nessun problema.
DROIDE DA BATTAGLIA: Fermo, tracagnotto! Ahi!
OBI-WAN: Hai un piano alternativo?


GRIEVOUS: Ah, sì. Il negoziatore. Generale Kenobi. Ti stavamo aspettando.
DROIDE DA BATTAGLIA: Con permesso.
GRIEVOUS: Non è stato un gran salvataggio.
DROIDE DA BATTAGLIA: Non c'è di che.
GRIEVOUS: E... Anakin Skywalker. Dalla fama che circonda il tuo nome credevo che tu fossi... più vecchio.
ANAKIN: Generale Grievous. Io credevo tu fossi più alto.
GRIEVOUS: Sporco Jedi.
OBI-WAN: Dobbiamo finire un lavoro, cerca di non farlo arrabbiare.
GRIEVOUS: Le vostre spade laser andranno ad arricchire la mia collezione.
OBI-WAN: Non questa volta. Questa volta tu non avrai scampo.
ANAKIN: R2!
GRIEVOUS: Schiacciateli! Fateli soffrire!
DROIDE: Ora! Ora!
GRIEVOUS: Non lasciate i vostri posti!
DROIDE: Prendilo! Prendilo! Auh! Ah! Ooh... scappa!
PALPATINE: Ah...
GRIEVOUS: Non curarti di loro. Tieni in orbita la nave.
DROIDE: Sissignore.
ANAKIN: Ah!
GRIEVOUS: Hai perso, generale Kenobi.
DROIDE: Anadiamo via! Scappiamo! Oh!
GRIEVOUS: Ah, ah, ah, ah! È ora di abbandonare la nave. Ah, ah, ah, ah, ah!
ANAKIN: Non ci sono più gusci di salvataggio.
OBI-WAN: Grievous. Sai pilotare un incrociatore come questo?
ANAKIN: Se so fare atterrare quello che ne resta.
OBI-WAN: Allora?
ANAKIN: Date le circostanze, direi che l'abilità del pilota è del tutto irrilevante. Allacciate le cinture. Apri i portelli. Estendi flap e pinne stabilizzatrici. Abbiamo perso qualcosa.
OBI-WAN: Non avere paura. Ti rimane ancora mezza nave.
ANAKIN: Prendiamo sempre più velocità .
OBI-WAN: Otto più sessanta... Siamo nell'atmosfera.
ANAKIN: Quello. Stabilizzaci.
OBI-WAN: Così...
ANAKIN: Calmo, R2!
OBI-WAN: Cinquemila. Navi antincendio a sinistra e a destra.
PILOTA ANTINCENDIO: Vi scortiamo noi.
OBI-WAN: Ricevuto. La pista è là , davanti a te.
ANAKIN: Siamo troppo veloci.
OBI-WAN: Un atterraggio tranquillo.


ANAKIN: Maestro, non vieni?
OBI-WAN: Oh, no, non sono coraggioso in politica. Devo fare rapporto al Consiglio. E poi è a te che spetta oggi la prima pagina.
ANAKIN: Un momento. Quest'operazione è stata ideata da te.
OBI-WAN: Non ci dimentichiamo però che tu hai salvato me dai droidi insetto. Hai ucciso il conte Dooku, e hai liberato il Cancelliere, e portato me privo di sensi sulle spalle.
ANAKIN: Tutto grazie al tuo addestramento.
OBI-WAN: Anakin, siamo giusti. Oggi sei tu l'eroe, e hai diritto alla tua giornata di gloria insieme ai politici.
ANAKIN: Va bene. Ma sei mio debitore, e non perché ti ho salvato per la decima volta.
OBI-WAN: La nona volta. Quell'impiccio su Cato Neimoidia non... direi che non conta. Ci vediamo alla riunione.
MACE WINDU: Cancelliere Palpatine, state bene?
PALPATINE: Sì, grazie ai vostri cavalieri Jedi. Loro hanno ucciso Dooku, ma il generale Grievous è fuggito un'altra volta.
WINDU: Grievous continuerà sempre a fuggire e a nascondersi. È un vigliacco.
PALPATINE: Ma ora che il conte Dooku è morto è lui il capo dell'esercito di droidi. E vi assicuro che il Senato voterà per continuare la guerra, finché Grievous sarà vivo.
WINDU: Allora il Consiglio porrà la cattura di Grievous in cima alle sue priorità .
ORN FREE TA: Attento.
JAR JAR BINKS: Con permesso.
C-3PO: Vieni, R2.
BAIL ORGANA: Skywalker, hai il plauso di tutta la Repubblica.
ANAKIN: Grazie, senatore Organa.
C-3PO: Non poteva succedere di peggio. Qui ti do ragione. Oh, anzi, una messa a punto servirebbe anche a me.
ANAKIN: Ma la lotta continuerà finché il generale Grievous non sarà ... rottamato.
ORGANA: In quanto a me, farò del mio meglio in Senato.
ANAKIN: Scusatemi.
PADME AMIDALA: Oh, Anakin.
ANAKIN: Finalmente, Padme.
PADME: Si mormorava che ti avessero ucciso.
ANAKIN: Sto benissimo. Mi sembra che siamo separati da tutta una vita. Se il Cancelliere non fosse stato rapito, non ci avrebbero mai richiamati dagli assedi all'Orlo esterno.
PADME: Fermo. Non qui.
ANAKIN: Sì, qui. Sono... sono stanco di sotterfugi. Che tutti sappiano pure che siamo sposati.
PADME: Anakin, non devi dire queste cose.
ANAKIN: Non stai bene? Stai tremando. Che cosa c'è?
PADME: È accaduta una cosa bellissima. Sono incinta.
ANAKIN: È... Ah, tesoro, è meraviglioso.
PADME: Che cosa faremo?
ANAKIN: Non dobbiamo preoccuparci di niente adesso. D'accordo? È un momento felice. Il più felice di tutta la mia vita.


GRIEVOUS: Sì, Lord Sidious?
DARTH SIDIOUS: Generale Grievous, ti consiglio di trasferire i capi separatisti su Mustafar.
GRIEVOUS: Così sarà fatto, mio signore.
DARTH SIDIOUS: La fine della guerra è vicina, Generale.
GRIEVOUS: Ma la perdita del conte Dooku...
DARTH SIDIOUS: La sua morte è stata una perdita necessaria. E al più presto io avrò un nuovo apprendista, uno molto più giovane e molto più potente.


PADME: Ani, voglio che nostro figlio nasca su Naboo, nella regione dei laghi, dove nessuno saprà , dove saremo al sicuro. Potrei andare prima, a preparargli la stanza. Conosco il posto ideale: accanto ai giardini.
ANAKIN: Sei così... bella, Padme.
PADME: Perché sono tanto innamorata.
ANAKIN: No, No, perché io sono tanto innamorato di te.
PADME: Allora l'amore ti ha reso cieco?
ANAKIN: Beh, non era questo che volevo dire.
PADME: Ma forse è così. Ah! Anakin, aiuto! Aaah! Cos'è che ti tormenta?
ANAKIN: Niente. Mi ricordo quando te l'ho dato.
PADME: Quando riusciremo ad essere sinceri tra noi?
ANAKIN: Ho fatto un sogno.
PADME: Brutto?
ANAKIN: Come quelli che facevo su mia madre poco prima che morisse.
PADME: E allora?
ANAKIN: Allora in questo c'eri tu.
PADME: Raccontamelo.
ANAKIN: Era solo un sogno. Tu morivi durante il parto.
PADME: E il bambino?
ANAKIN: Non lo so.
PADME: Era solo un sogno.
ANAKIN: Questo però non voglio che si avveri.
PADME: Questo bambino cambierà la nostra vita. La Regina vorrà che rinunci alla mia carica al Senato. E se il Consiglio scopre che tu sei il padre, sarai espulso da...
ANAKIN: Sì, lo so, lo so.
PADME: Credi che Obi-Wan potrebbe aiutarci, nel caso?
ANAKIN: Non abbiamo bisogno del suo aiuto. Il nostro bambino è una benedizione.


YODA: Premonizioni. Premonizioni. Queste visioni che hai...
ANAKIN: Sono di dolore, sofferenza. Morte.
YODA: È te stesso che vedi o qualcun altro che conosci?
ANAKIN: Qualcun altro.
YODA: Che ti è caro?
ANAKIN: Sì.
YODA: Prudente devi essere quando percepisci il futuro. La paura del distacco conduce al lato oscuro.
ANAKIN: Non permetterò che si avverino queste visioni, maestro Yoda.
YODA: La morte è parte naturale della vita. Gioisci per coloro che intorno a te si trasformano nella Forza. Dolore non avere, rimpianto non avere. L'attaccamento conduce alla gelosia. L'ombra della bramosia essa è.
ANAKIN: Cosa devo fare, maestro Yoda?
YODA: Esercitati a distaccarti da tutto ciò che temi di perdere.
OBI-WAN: Non c'eri al rapporto sugli assedi dell'Orlo esterno.
ANAKIN: Mi hanno trattenuto. Non ho giustificazioni.
OBI-WAN: In breve, stanno andando molto bene. Saleucami è caduto, e il maestro Vos ha spostato le truppe su Boz Pity.
ANAKIN: Cosa c'è che non va?
OBI-WAN: Si prevede che oggi il senato voterà per conferire più poteri decisionali al Cancelliere.
ANAKIN: Beh, questo vuol dire meno discussioni e più azione. Non è meglio? Ci sarà più facile porre fine alla guerra.
OBI-WAN: Fa' attenzione al tuo amico Palpatine.
ANAKIN: Perché attenzione?
OBI-WAN: Ha richiesto la tua presenza.
ANAKIN: A che scopo?
OBI-WAN: Non l'ha detto.
ANAKIN: Non ha informato il Consiglio? È un po' insolito, no?
OBI-WAN: Tutto quanto è un po' insolito. E questo mi dà molta inquietudine.


PALPATINE: Spero ti fidi di me, Anakin.
ANAKIN: Certamente.
PALPATINE: Devi aiutarmi, figliolo.
ANAKIN: Aiutarvi?
PALPATINE: Faccio assegnamento su di te.
ANAKIN: Per cosa? Non capisco.
PALPATINE: Dovrai essere gli occhi, le orecchie e la voce della Repubblica. Anakin, ti nomino mio personale rappresentante presso il Consiglio dei Jedi.
ANAKIN: Io? Un maestro? Sono confuso, signore. Ma è il Consiglio che elegge i propri membri. Non accettano interferenze.
PALPATINE: Oh, accetteranno. Hanno bisogno di te. Più di quanto non pensi.


YODA: Approvare questa nomina con leggerezza il Consiglio non può. Allarmante è la mossa del Cancelliere Palpatine.
ANAKIN: Sì, capisco.
WINDU: Siederai nel Consiglio, ma non ti riconosciamo il rango di maestro.
ANAKIN: Cosa? Come potete? È un oltraggio. È un'ingiustizia. Come si può stare nel Consiglio e non essere un maestro?
WINDU: Va' a sederti, giovane Skywalker.
ANAKIN: Perdonate, maestro.
KI-ADI-MUNDI: Abbiamo perlustrato ogni sistema della Repubblica, senza trovare traccia del generale Grievous.
YODA: Nell'Orlo esterno Grievous si nasconde. I sistemi più remoti dovete setacciare.
OBI-WAN: Non abbiamo abbastanza navi per poterlo fare.
KI-ADI-MUNDI: E l'attacco dei droidi contro i Wookiee?
WINDU: È vitale mandare là sùbito un gruppo d'assalto.
OBI-WAN: Ha ragione. Perdere quel sistema sarebbe un disastro.
YODA: Lì mi recherò. Buoni rapporti con i Wookiee ho io.
WINDU: È deciso, allora. Yoda condurrà un battaglione di cloni a sostegno dei Wookiee su Kashyyyk. Che la Forza sia con tutti noi.


ANAKIN: Che razza di assurdità è questa? Mettermi nel Consiglio e non farmi maestro? Non è mai successo nella storia dei Jedi. È un affronto.
OBI-WAN: Calmati, Anakin. Ti è stato fatto un grande onore. Membro del Consiglio alla tua età : non era mai accaduto prima. Il punto in questione è che sei troppo legato al Cancelliere. Al Consiglio non piace che egli interferisca nelle faccende dei Jedi.
ANAKIN: Te lo giuro, Maestro, non l'ho chiesta io questa nomina.
OBI-WAN: Ma era quello che volevi. L'amicizia con il Cancelliere Palpatine sembra aver dato i suoi frutti.
ANAKIN: Non c'è alcun nesso tra le due cose.
OBI-WAN: L'unico motivo per cui il Consiglio ha approvato la tua nomina è che il Cancelliere ha fiducia in te.
ANAKIN: Quindi?
OBI-WAN: Anakin, io sono con te. Non volevo metterti in questa situazione.
ANAKIN: Quale situazione?
OBI-WAN: Il Consiglio vuole che tu riferisca qualunque mossa del Cancelliere. Vuole sapere che cos'ha in mente.
ANAKIN: Vogliono che io spii il Cancelliere?
OBI-WAN: Siamo in guerra, Anakin.
ANAKIN: E perché non mi hanno affidato questo incarico durante la seduta?
OBI-WAN: Quest'incarico non deve apparire dagli atti ufficiali.
ANAKIN: Il Cancelliere non è un malvagio, Obi-Wan. Si è prodigato per me e mi è stato vicino da quando sono arrivato qui.
OBI-WAN: Ed è per questo che ci devi aiutare. Anakin, noi dobbiamo obbedienza al Senato, non al suo capo, che è riuscito a rimanere in carica ben oltre la scadenza del suo mandato.
ANAKIN: Il Senato ha preteso che restasse.
OBI-WAN: Usa le tue percezioni. Qui c'è qualcosa che non va.
ANAKIN: Tu mi chiedi di fare una cosa che va contro il codice Jedi. Contro la Repubblica. Contro un mentore e un amico. È questa la cosa che non va. Perché mi chiedi di fare questo?
OBI-WAN: È il Consiglio che te lo chiede.


OBI-WAN: Anakin non ha preso il suo nuovo incarico con molto entusiasmo.
WINDU:
È pericolosissimo metterli insieme. Non so se il ragazzo ce la farà . Non mi fido di lui.
OBI-WAN: Con tutto il rispetto, maestro Windu, non è lui il prescelto? Colui che distruggerà i Sith e porterà equilibrio nella Forza?
WINDU: Questo dice la profezia.
YODA: Profezia che male interpretata può essere stata.
OBI-WAN: Non tradirò la mia fiducia. Non l'ha mai fatto.
YODA: Che tu abbia ragione, io spero.


ANAKIN: Qualche volta mi chiedo che succede nell'ordine dei Jedi. Questa guerra sta distruggendo i princìpi della Repubblica.
PADME: Hai mai pensato che potremmo essere noi dalla parte sbagliata?
ANAKIN: Che vuoi dire?
PADME: Se la democrazia per cui operiamo avesse cessato di esistere? E la Repubblica fosse diventata il male stesso che noi vogliamo distruggere?
ANAKIN: Non penso sia cosà. Parli come una separatista.
PADME: Questa guerra è un fallimento a cui dare ascolto. Ora che sei così legato al Cancelliere, ti prego, digli di cessare le ostilità , e dare spazio alla diplomazia.
ANAKIN: Non chiedermi di fare questo. Presenta una mozione in senato: per certe richieste è quello il posto.
PADME: Che cos'hai?
ANAKIN: Niente.
PADME: Non fare così, se ti chiudi non ti posso aiutare. Abbracciami. Come facevi sul lago, a Naboo. Quando non esisteva nient'altro che il nostro amore. Né politica, né complotti, né guerre.


ANAKIN: Mi volevate, Cancelliere?
PALPATINE: Sì, Anakin. Avvicinati, ho buone notizie. Le nostre unità informative di cloni hanno scoperto dov'è il generale Grievous. Si nasconde nel sistema di Utapau.
ANAKIN: Finalmente. Ora potremo catturare quel mostro e far cessare la guerra.
PALPATINE: Dubiterei della saggezza collegiale del Consiglio se non ti scegliessero per questo incarico. Tu sei di gran lunga il migliore. Ma siediti. Lasciateci. Anakin, vedi, io non posso fare affidamento sul Consiglio dei Jedi. Se non ti hanno già invischiato nel complotto, lo faranno presto.
ANAKIN: Non sono sicuro di capire.
PALPATINE: Io penso che tu avverta quali sono i miei sospetti. Il Consiglio dei Jedi vuole prendere il comando della Repubblica. Progettano di tradirmi.
ANAKIN: Io non credo che...
PALPATINE: Anakin, cerca dentro di te. Tu sai, non è vero?
ANAKIN: So che non si fidano di voi.
PALPATINE: Hmmm... Né del Senato. Né della Repubblica. Né della democrazia, tanto meno.
ANAKIN: Devo ammetterlo, la mia fiducia in loro è stata scossa.
PALPATINE: Perché? Ti hanno chiesto di fare qualcosa che ritieni sleale, dico bene? Ti hanno chiesto di spiarmi, non è così?
ANAKIN: Io non... Non so cosa dire.
PALPATINE: Torna con la mente ai tuoi primi insegnamenti. Chiunque conquisti il potere ha paura di perderlo. Persino i Jedi.
ANAKIN: I Jedi usano il potere per il bene.
PALPATINE: Il concetto del bene è un punto di vista. I Sith e i Jedi sono simili sotto quasi tutti gli aspetti, inclusa la ricerca di un sempre maggior potere.
ANAKIN: I Sith traggono il loro potere dalle passioni. Sono egocentrici, pensano solo a sé stessi.
PALPATINE: E i Jedi non lo fanno?
ANAKIN: I Jedi sono altruisti. Si interessano solo agli altri.
PALPATINE: Ti hanno mai detto della tragica fine di Darth Plagueis il Saggio?
ANAKIN: No.
PALPATINE: Lo immaginavo.
È una storia che i Jedi non raccontano. È una leggenda Sith. Darth Plagueis era un Signore oscuro dei Sith così potente e così sapiente da poter usare la Forza per indurre i midi-chlorian a creare la vita. Aveva tale conoscenza del lato oscuro che riusciva a impedire a coloro che amava di morire.
ANAKIN: Riusciva davvero a salvare le persone dalla morte?
PALPATINE: Il lato oscuro della Forza è la via per acquistare molte capacità da alcuni ritenute ingiustamente non naturali.
ANAKIN: E che cosa avvenne poi?
PALPATINE: Diventò talmente potente che l'unica cosa di cui aveva paura era perdere il suo potere. Cosa che alla fine gli accadde. Disgraziatamente, insegnò al suo apprendista tutto ciò che sapeva, e il suo apprendista lo uccise mentre dormiva. Che ironia. Salvava altri dalla morte, ma non salvò sé stesso.
ANAKIN: È possibile apprendere questo potere?
PALPATINE: Non da un Jedi.


CLONE: Tutte le unità Rosse...
KI-ADI-MUNDI: Palpatine dice che Grievous è su Utapau?
ANAKIN:
È stata intercettata parte di un messaggio diplomatico inviato dal presidente di Utapau.
YODA: Intervenire subito dobbiamo. La cattura del generale Grievous porrà fine alla guerra. In fretta e con decisione dobbiamo procedere.
ANAKIN: Il Cancelliere ha richiesto... che io conduca la campagna.
WINDU: Sarà il Consiglio a stabilire chi mandare, non il Cancelliere.
YODA: Un maestro occorre, di maggiore esperienza.
KI-ADI-MUNDI: Concordo. Deve andare il maestro Kenobi.
YODA: Sono d'accordo.
KI-ADI-MUNDI: Sì.
WINDU: Sì. Molto bene. Il Consiglio si aggiorna.
COMANDANTE GREE: I droidi hanno avviato i generatori di potenza.
YODA: Allora il momento è, comandante.
GREE: Sissignore.
DROIDE: Avanti!
CLONE: Al riparo!


ANAKIN: Avrai bisogno di me in questa missione.
OBI-WAN: Ah, certamente, ma potremmo restare con solo qualche pelo di Banta in mano.
ANAKIN: Maestro, so di averti deluso. Non ho apprezzato abbastanza i tuoi insegnamenti. Sono stato arrogante. Ti chiedo di perdonarmi. Ma sono stato così mortificato dal Consiglio.
OBI-WAN: Tu sei forte e saggio, Anakin, e io sono molto orgoglioso di te. Ti ho addestrato fin da quando eri bambino. Ti ho insegnato tutto ciò che so. E ora sei un Jedi più grande di quanto sperassi di diventare io. Ma sii paziente, Anakin. Non passerà molto prima che il Consiglio ti faccia maestro.
ANAKIN: Obi-Wan. Che la Forza sia con te.
OBI-WAN: Addio, amico mio. Che la Forza sia con te.
COMANDANTE CODY: Per fortuna le città sono per lo più concentrate su questo piccolo continente. Dall'altra parte.
OBI-WAN: Io li terrò occupati finché tu non arrivi lì. Ma non metteterci troppo.
CODY: Vi ho dato mai motivo di lamentarvi?
OBI-WAN: Eh, eh, eh. Molto bene. Dovrò fare una gran fatica per non distruggere tutti i droidi prima del tuo arrivo.


OBI-WAN: Risparmia le energie.
PADME: Non ci riesco.
OBI-WAN: Non arrenderti, Padme.
PADME: Ah!
ANAKIN: Obi-Wan è stato qui, vero?
PADME: È passato stamattina.
ANAKIN: Che cosa voleva?
PADME:
È preoccupato per te. Dice che hai accumulato troppa tensione.
ANAKIN: Mi sento perso.
PADME: Perso? Che vuoi dire?
ANAKIN: Obi-Wan e il Consiglio non si fidano di me.
PADME: Eppure affidano a te la loro vita.
ANAKIN: Mi sta accadendo qualcosa. Non sono il Jedi che dovrei essere. Voglio di più. E so che non dovrei.
PADME: Pretendi troppo da te stesso.
ANAKIN: Ho trovato il modo di salvarti.
PADME: Salvarmi?
ANAKIN: Dai miei incubi.
PADME:
È questo che ti tormenta?
ANAKIN: Io non ti perderò, Padme.
PADME: Non morirò durante il parto, Ani. Te lo prometto.
ANAKIN: No, io te lo prometto.


TION MEDON: Salute, giovane Jedi. Che cosa vi conduce al nostro remoto asilo?
OBI-WAN: Sfortunatamente, la guerra.
TION MEDON: Qui non c'è la guerra, a meno che non siate voi a portarla.
OBI-WAN: Con il vostro permesso, vorrei fare rifornimento, e usare la vostra città come base mentre cerco nei sistemi vicini il generale Grievous.
TION MEDON: Lui è qui. Ci tengono in ostaggio e ci sorvegliano.
OBI-WAN: Sì, ho capito.
TION MEDON: Decimo livello. Droidi da battaglia, migliaia di droidi.
OBI-WAN: Il vostro popolo si cerchi un riparo. E se avete dei guerrieri, questo è il momento. Riporta il caccia sulla nave. Dì a Cody che ho preso contatto.
ABITANTE DI UTAPAU: Porta qui altri guerrieri?
TION MEDON: Non l'ha detto.


GRIEVOUS: Non passerà molto, prima che gli eserciti della Repubblica ci rintraccino. Vi invio nel sistema Mustafar, nell'Orlo esterno. È un pianeta vulcanico. Lì sarete al sicuro.
NUTE GUNRAY: Al sicuro? Il cancelliere Palpatine è riuscito a sfuggire alla tua stretta. Senza il conte Dooku, dubito che tu sia in grado di tenerci al sicuro.
GRIEVOUS: Siatene grato, vicerè, se non vi trovate voi nella mia stretta. La vostra nave attende.
OBI-WAN: Salve a tutti!
GRIEVOUS: Generale Kenobi. Eh, eh, eh, eh, eh! Sei un bell'impudente. Ah, ah, ah, ah! Uccidetelo. State indietro. Me la sbrigo da solo con questa feccia Jedi.
OBI-WAN: A te la mossa.
GRIEVOUS: Povero stolto. Sono stato addestrato nelle vostre arti Jedi dal conte Dooku. Ah, ah, ah, ah! Ah, ah, ah! Esercito o no, devi renderti conto che sei spacciato.
OBI-WAN: Io non credo.
DROIDE: Oh-oh.
OBI-WAN: Ah!
CLONE: Aaah!
CLONE: Coprite quell'angolo.


CODY: Maestro Windu, posso disturbare? Il generale Kenobi ha contattato il generale Grievous, e noi abbiamo iniziato l'attacco.
WINDU: Grazie, comandante. Anakin, riferisci la notizia al Cancelliere. Da come reagirà capiremo le sue intenzioni.
ANAKIN: Sì, maestro.
WINDU: Avverto un complotto per distruggere i Jedi. Il lato oscuro della Forza circonda il Cancelliere.
KI-ADI-MUNDI: Se non rinuncia a deporre i poteri speciali dopo la distruzione di Grievous, Palpatine deve essere rimosso dalla carica.
WINDU: Il Consiglio dovrà porsi alla guida del Senato per assicurare una pacifica transizione.
YODA: Oscuro è l'approdo a cui questa teoria conduce. Grande cautela noi dobbiamo avere.


ANAKIN: Cancelliere. Abbiamo ricevuto un rapporto dal maestro Kenobi. Ha attaccato il generale Grievous.
PALPATINE: Mi auguro che il maestro Kenobi sia all'altezza del compito.
ANAKIN: Dovrei essere lì con lui.
PALPATINE: Mi inquieta e mi irrita vedere il Consiglio che non sembra apprezzare appieno le tue doti. Non ti chiedi perché non vogliono darti il rango di maestro?
ANAKIN: Vorrei saperlo. Ho sempre di più la sensazione che sto per essere escluso dal Consiglio. So che ci sono cose a proposito della Forza che non vogliono dirmi.
PALPATINE: Di te non si fidano, Anakin. Vedono il tuo futuro. E sanno che il tuo potere sarà troppo forte per controllarlo. Devi farti strada fra la nebbia di bugie che i Jedi hanno creato intorno a te. Io posso aiutarti a conoscere ogni sfumatura della Forza.
ANAKIN: Come conoscete le vie della Forza?
PALPATINE: Il mio mentore mi ha insegnato tutto sulla Forza. Anche la natura del lato oscuro.
ANAKIN: Conoscete il lato oscuro?
PALPATINE: Anakin, se si vuole davvero comprendere il grande mistero, lo si deve indagare in tutti i suoi aspetti, non solo quello dogmatico e ristretto dei Jedi. Se vuoi diventare un capo saggio e perfetto devi considerare una visione più ampia della Forza. Attento ai Jedi, Anakin. Solo tramite me puoi acquistare un potere più grande di qualunque Jedi. Impara a conoscere il lato oscuro della Forza, e avrai il potere di salvare tua moglie da morte sicura.
ANAKIN: Cosa avete detto?
PALPATINE: Usa il mio sapere. Ti supplico.
ANAKIN: Siete il signore dei Sith!
PALPATINE: Io so cosa ti tormenta. Ascoltami. Smettila di essere una pedina del Consiglio dei Jedi. Dal momento che ti ho conosciuto ho capito che vuoi una vita superiore a quella di un comune Jedi. Una vita che ti dia quel prestigio che sai di meritare. Hai intenzione di uccidermi?
ANAKIN: Ne avrei certamente voglia.
PALPATINE: Lo so, lo sento. Oh, sì, percepisco l'ira che è in te. Essa ti fa inflessibile. Moltiplica la tua forza.
ANAKIN: Vi avverto, vi consegnerò al Consiglio dei Jedi.
PALPATINE: Sarebbe tuo dovere. Ma non sei sicuro delle loro intenzioni, vero?
ANAKIN: Saprò presto che verità c'è in tutto questo.
PALPATINE: Hai gran discernimento, Anakin. Apprendi il potere del lato oscuro. Il potere di salvare Padme.


OBI-WAN: Ah! Ah! Che essere incivile.


ANAKIN: Maestro Windu, devo parlarvi.
WINDU: Skywalker, abbiamo appena saputo che Obi-Wan ha distrutto Grievous. Vogliamo assicurarci che il Cancelliere rimetta i poteri speciali al Senato.
ANAKIN: Non rinuncerà al potere. Ho scoperto una terribile verità . Il Cancelliere Palpatine è un signore dei Sith.
WINDU: Un signore dei Sith?
ANAKIN: Sì, proprio quello che cercavamo.
WINDU: Come lo sai?
ANAKIN: Conosce le vie della Forza.
È stato addestrato all'uso del lato oscuro.
WINDU: Sei sicuro?
ANAKIN: Assolutamente.
WINDU: Le nostre peggiori paure si sono avverate. Dobbiamo agire subito, se l'ordine dei Jedi vuole sopravvivere.
ANAKIN: Maestro, il Cancelliere è molto potente. Vi serve il mio aiuto se volete arrestarlo.
WINDU: Per il tuo bene, sta' fuori da questa faccenda. Sento molta confusione in te, giovane Skywalker. Troppa paura offusca il tuo giudizio.
ANAKIN: Devo esserci, maestro.
WINDU: No. Se quello che mi hai detto è vero, ti sei guadagnato la mia fiducia. Ma per ora rimani qui. Aspetta nelle sale del Consiglio finché non torniamo.
ANAKIN: Sì, maestro.


PALPATINE: Tu lo sai, vero? Se i Jedi mi distruggono ogni speranza di salvarla è perduta.


PALPATINE: Maestro Windu. Arguisco che il generale Grievous è stato distrutto. Siete arrivato prima di quanto mi aspettassi.
WINDU: In nome del Senato galattico della Repubblica, vi dichiaro in arresto, Cancelliere.
PALPATINE: Osate minacciarmi, maestro Jedi?
WINDU: Il Senato deciderà la vostra sorte.
PALPATINE: Io sono il Senato.
WINDU: Non ancora.
PALPATINE: È tradimento, allora. Aah!
AGEN KOLAR: Ah!
SAESEE TIIN: Ah!
KIT FISTO: Ah!
WINDU: Vi dichiaro in arresto, mio signore.
PALPATINE: Anakin, te l'avevo detto, i miei sospetti erano fondati. I Jedi hanno preso il potere.
WINDU: L'oppressione dei Sith è finita per sempre. Voi siete sconfitto.
PALPATINE: No, no! No! Tu Morirai!
È un traditore!
WINDU: Lui è il traditore! Aaah!
PALPATINE: Io ho il potere di salvare colei che ami. Devi scegliere.
WINDU: Non ascoltarlo, Anakin! Aah!
PALPATINE: Non farmi uccidere! Ah! Non resisterò ancora a lungo. Ah! Ah! Ah! Ah! Sono debole. Ah... Io sono troppo debole. Anakin! Aiutami. Aiutami! Aaah! Ah... ah... Non resisterò ancora a lungo.
WINDU: Io la farò finita una volta per tutte!
ANAKIN: Non potete. Deve essere giudicato.
WINDU: Ha in suo potere il Senato e la giustizia.
Ètroppo pericoloso per lasciarlo vivere.
PALPATINE: Non ho più forze. Oh... Non uccidermi. Ti prego.
ANAKIN: Questo non è da Jedi. Deve vivere!
PALPATINE: Ti prego, no!
ANAKIN: Ho bisogno di lui.
PALPATINE: Ti prego, no! No!
ANAKIN: No!
WINDU: Aaah!
PALPATINE: Potere! Illimitato potere! Ah... Ah...
ANAKIN: Che cosa ho fatto?


PALPATINE: Hai compiuto il tuo destino, Anakin. Diventa mio apprendista. Impara a usare il lato oscuro della Forza.
ANAKIN: Farò tutto ciò che... chiedi.
PALPATINE: Bene.
ANAKIN: Aiutami a salvare Padme dalla morte. Non posso vivere senza di lei.
PALPATINE: Ingannare la morte è un potere che solo uno ha conquistato. Ma se uniamo le forze riusciremo a scoprire il segreto.
ANAKIN: Affido tutto me stesso ai tuoi insegnamenti.
PALPATINE: Eh... Bene. Bene. Ah... La Forza è potente in te. Un potente Sith tu diventerai. D'ora in poi sarai chiamato con il nome di Darth... Fener.
ANAKIN: Grazie, mio maestro.
PALPATINE: Alzati. Poiché il Consiglio non si fidava di te, mio giovane apprendista, credo che tu sia il solo Jedi non informato del complotto. Quando i Jedi sapranno cosa è avvenuto qui ci uccideranno, e insieme a noi tutti i senatori.
ANAKIN: Sono d'accordo. La prossima mossa del Consiglio sarà contro il Senato.
PALPATINE: Ogni singolo Jedi, compreso il tuo amico, Obi-Wan Kenobi, ora è un nemico della Repubblica.
ANAKIN: Ho capito, maestro.
PALPATINE: Dobbiamo fare in fretta. I Jedi sono implacabili. Se non verranno eliminati tutti sarà guerra civile, senza fine. Perciò per prima cosa andrai al loro tempio. Li coglieremo di sorpresa. Fa' ciò che dev'essere fatto, Lord Fener. Non esitare. Non avere pietà . Solo allora diventerai così potente nel lato oscuro da salvare Padme.
ANAKIN: E tutti gli altri Jedi disseminati ancora per la galassia?
PALPATINE: Il loro tradimento sarà punito. Dopo che avrai ucciso tutti i Jedi del tempio, va nel sistema di Mustafar. Togli di mezzo il vicerè Gunray e gli altri capi separatisti. Ancora una volta i Sith saranno i padroni della galassia! E... sarà sempre... pace.


I CLONE: Sergente, di qua! Presto!
II CLONE: Uh...
III CLONE: Aaah!
I CLONE: Unità Rosse, avanti, avanti, avanti!
OBI-WAN: Comandante, ordina alle tue truppe di spostarsi ai livelli superiori.
CODY: Molto bene, signore. Oh, a proposito, credo che ne avrete bisogno.
OBI-WAN: Grazie, Cody. Ora muoviamoci. C'à una battaglia da vincere. Ah!
CODY: Sì, signore.


PALPATINE: Comandante Cody, il tempo è arrivato. Esegui l'ordine 66.
CODY: Sì, mio signore. Fulminatelo!
KI-ADI-MUNDI: Seguitemi! Cosa?
PALPATINE: Esegui l'ordine 66.
CLONE PILOTA: Sarà fatto, mio signore.
COMANDANTE GREE: Sarà fatto, mio signore.
NOVIZIO: Maestro Skywalker, ce ne sono troppi. Che cosa possiamo fare?
C-3PO: L'ufficio del Cancelliere mostrava che Anakin è accorso al tempio dei Jedi. Non temete. Sono sicuro che sta bene.


ORGANA: Cosa succede?
SERGENTE CLONE: C'è stata una rivolta, signore. State tranquillo, la situazione è sotto controllo. Scusate, signore. Ora dovete andare.
ORGANA: Così farò.
COMANDANTE APPO: Prendetelo! Attenti! Uccidetelo!
ORGANA: No!
SERGENTE CLONE: Non preoccupatevi. Lasciatelo andare.
SERGENTE CLONE: Questi Wookiee sono morti. Spostatevi a est.
CLONE: Sissignore.
YODA: Addio, Tarfful. Addio, Chewbacca. Molto mi mancherete.
ORGANA: Speriamo di poter intercettare qualche Jedi prima che vada incontro alla catastrofe.
CODY: Avete trovato Kenobi?
CLONE: Nessuno poteva scampare alla caduta, Signore
CODY: Carica i tuoi uomini sulla nave. Muoviti!
OBI-WAN: Codice emergenza 9-13. Non ho contatto su alcuna frequenza.
ORGANA: ... Maestro Kenobi...
OBI-WAN: Ripeti.
ORGANA: Maestro Kenobi!
OBI-WAN: Senatore Organa. I miei cloni mi hanno attaccato. Mi occorre aiuto.
ORGANA: Abbiamo appena soccorso il maestro Yoda. Sembra che ormai si ribellino dappertutto. Inviamo le nostre coordinate.


C-3PO: Shh... Non così forte.
PADME: Stai bene? Ho saputo che c'è stato un attacco al tempio. Si vedeva il fumo da qui.
ANAKIN: Sto bene, sto bene. Ero preoccupato per te e per il bambino.
PADME: Che sta succedendo?
ANAKIN: I Jedi hanno tentato di rovesciare la Repubblica.
PADME: Non può essere vero.
ANAKIN: Ho visto il maestro Windu tentare di uccidere il Cancelliere con i miei occhi.
PADME: Oh, Anakin. E tu cosa farai?
ANAKIN: Io non tradirò la Repubblica. Resterò fedele al Cancelliere, e al Senato e a te.
PADME: Cosa ne pensa Obi-Wan?
ANAKIN: Non lo so. Molti Jedi sono stati uccisi. Speriamo solo che sia rimasto fedele al Cancelliere.
PADME: Anakin, ho paura.
ANAKIN: Abbi fiducia, amore mio. Presto ogni cosa sarà sistemata. Il Cancelliere mi ha affidato una missione importante. I separatisti si sono radunati sul sistema di Mustafar. Andrò lì e porrò fine alla guerra. Tu aspetta il mio ritorno. Dopo sarà tutto diverso. Te lo giuro. Ti prego, aspettami.
C-3PO: Beh, è in preda a una forte tensione, R2. Fa' attenzione, piccolo amico. Oh, milady, c'è niente che io possa fare?
PADME: No, grazie, 3PO.
C-3PO: Oh... Oh, mi sento così inutile.


OBI-WAN: Quanti altri Jedi sono riusciti a cavarsela?
YODA: Di nessuno notizie abbiamo.
ORGANA: Ho visto migliaia di soldati attaccare il tempio dei Jedi. E sono andato in cerca di Yoda.
OBI-WAN: Qualcuno si è messo in contatto dal tempio?
YODA: Un messaggio in codice di ritirarci abbiamo.
ORGANA: Con la richiesta a tutti i Jedi di tornare al tempio. Dice che la guerra è finita.
OBI-WAN: Ma allora dobbiamo tornare. Se ci sono degli sbandati cadranno nella trappola e saranno uccisi.
YODA: Hm... Disturbare il segnale in codice intendi tu?
OBI-WAN: Sì, maestro. La posta è troppo alta.
YODA: Sono d'accordo. Saperne un po' di più può illuminarci la via.
GUNRAY: Il piano è riuscito come avevate promesso, mio signore.
PALPATINE: Hai lavorato bene, vicerè. Quando il mio nuovo apprendista, Darth Fener, arriverà , vi darà quello che meritate.
PILOTA: C'è un messaggio dall'ufficio del Cancelliere, signore.
ORGANA: Trasmettilo.
PILOTA: Sissignore.
MAS AMEDDA: Senatore Organa, il Cancelliere Supremo richiede la vostra presenza alla seduta speciale del Congresso.
ORGANA: Sì, non mancherò.
MAS AMEDDA: Vi aspetta con ansia.
ORGANA: Forse è una trappola.
OBI-WAN: No, io non credo. Il Cancelliere non può controllare migliaia di sistemi stellari senza lasciare integro il Senato.
YODA: Se una seduta speciale del Congresso c'è, più facile per noi entrare nel tempio dei Jedi sarà .
ANAKIN: R2, resta qui con la nave.
GUNRAY: Benvenuto, Lord Fener. Vi stavamo aspettando.


PALPATINE: ... e la ribellione dei Jedi è stata domata.
ORGANA: Cos'è successo?
PADME: Il Cancelliere ci sta relazionando su un complotto dei Jedi. Per rovesciare il Senato.
PALPATINE: I Jedi rimasti verranno intercettati e sconfitti.
OBI-WAN: Nemmeno i bambini hanno risparmiato.
YODA: Ucciso non dai cloni, questo Padawan. Ma una spada laser è stata.
OBI-WAN: Chi? Chi può averlo fatto?
PALPATINE: Chi ha attentato alla mia vita mi ha lasciato sfigurato e deforme. Ma posso assicurarvi che la mia risoluzione non è mai stata più forte!
RUNE HAAKO: Fermo! Nooo!
PALPATINE: Nell'intento di garantire la sicurezza e una durevole stabilità , la Repubblica verrà riorganizzata, trasformandosi nel primo Impero Galattico! Per una società più salda e più sicura!
PADME: È così che muore la libertà . Sotto scroscianti applausi.
GUNRAY: La guerra è finita. Lord Sidious ci ha promesso la pace. Vogliamo solo...


OBI-WAN: Ho ricalibrato il segnale, avvertendo tutti i Jedi scampati di stare lontani.
YODA: Ai cloni, per scoprire la ricalibratura, molto tempo occorrerà .
OBI-WAN: Aspettate, maestro. C'è una cosa che devo sapere.
YODA: Nelle registrazioni della sorveglianza solo dolore troverai.
OBI-WAN: Devo sapere la verità , maestro. Non è possibile. Non è possibile!
PALPATINE: Hai lavorato bene, mio nuovo apprendista. E ora, Lord Fener, va' e porta la pace nell'Impero.
OBI-WAN: Non posso più guardare.
YODA: Distruggere i Sith noi dobbiamo.
OBI-WAN: Mandatemi a uccidere l'Imperatore. Non ucciderò mai Anakin.
YODA: Contro Lord Sidious forte abbastanza tu non sei.
OBI-WAN: Lui è come un fratello. Non posso ucciderlo.
YODA: Corrotto dal lato oscuro il giovane Skywalker è. Colui che hai addestrato, più non esiste. Consumato da Darth Fener.
OBI-WAN: Non so dove l'abbia mandato l'Imperatore. Non so dove cercarlo.
YODA: Segui l'istinto, Obi-Wan, e trovarlo potrai.


OBI-WAN: Quando l'hai visto l'ultima volta?
PADME:
È stato ieri.
OBI-WAN: E sai dov'è adesso?
PADME: No.
OBI-WAN: Padme, ho bisogno del tuo aiuto. Lui è in grave pericolo.
PADME: A causa dei Sith?
OBI-WAN: No, di se stesso. Padme, Anakin è passato al lato oscuro.
PADME: Ti sbagli! Come osi anche solo pensarlo?
OBI-WAN: Ho visto, in una registrazione, un ologramma di lui che... uccideva dei bambini.
PADME: Non Anakin! Non potrebbe.
OBI-WAN: Ha creduto in un impostore. Come tutti noi. A quanto pare, è il Cancelliere la causa di tutto, inclusa la guerra. Palpatine è il signore dei Sith che cercavamo. Dopo la morte di Dooku, Anakin è diventato il suo nuovo apprendista.
PADME: No, io non ti credo. Non posso.
OBI-WAN: Padme, è importante che io lo trovi.
PADME: Hai intenzione di ucciderlo, è così?
OBI-WAN:
È diventato una gravissima minaccia.
PADME: Non posso.
OBI-WAN:
È Anakin il padre, non è vero? Mi dispiace tanto.


CAPITANO TYPHO: Milady, vengo con voi.
PADME: Non c'è pericolo, la guerra è finita.
Èuna questione privata.
TYPHO: Come volete, milady, ma dissento totalmente.
PADME: Non mi accadrà niente, Capitano.
Èuna cosa che devo fare da sola. E poi qui ho 3PO che mi protegge.
C-3PO: Oh, cielo. Credo di cominciare a raccapezzarmici in questa faccenda del volo. Uh...
ANAKIN: I separatisti sono stati sistemati, mio maestro.
PALPATINE: Abbiamo finito, dunque. Hai riportato pace e giustizia in seno alla galassia. Invia un messaggio alle navi della Federazione dei Mercanti. Tutte le unità droidi devono smobilitare immediatamente.
ANAKIN: Molto bene, mio signore.


ANAKIN: Ho visto la tua nave.
PADME: Oh, Anakin.
ANAKIN: Sta' tranquilla. Che ci fai qui?
PADME: Ero preoccupata per te. Obi-Wan mi ha raccontato cose orribili.
ANAKIN: Quali cose?
PADME: Ha detto che sei passato al lato oscuro. Che hai ucciso dei bambini.
ANAKIN: Obi-Wan sta cercando di metterti contro di me.
PADME: Tiene molto a noi due.
ANAKIN: Noi due?
PADME: Sa tutto. E vuole essere al tuo fianco. Anakin, quello che io voglio è il tuo amore.
ANAKIN: L'amore non ti salverà , Padme. Solo i miei nuovi poteri possono farlo.
PADME: A che prezzo? Tu sei buono. Non puoi fare questo.
ANAKIN: Non ti perderò come ho perso mia madre. Sto diventando più potente di quanto qualsiasi altro Jedi abbia mai sognato. E lo faccio per te. Per proteggerti.
PADME: Vieni via con me. Aiutami a crescere nostro figlio. Lascia perdere tutto il resto finché ancora possiamo.
ANAKIN: Non capisci? Non dobbiamo più scappare ormai. Ho riportato la pace nella Repubblica. Sono più potente del Cancelliere. Lo... lo posso togliere di mezzo. E insieme, io e te governeremo la galassia, ogni cosa sarà come noi la vogliamo.
PADME: Non credo a quello che sento. Obi-Wan aveva ragione. Sei cambiato.
ANAKIN: Non voglio sentire più parlare di Obi-Wan. I Jedi si sono messi contro di me. Tu non metterti contro di me.
PADME: Io non ti riconosco più. Anakin, tu mi spezzi il cuore. Hai intrapreso una strada che io non posso seguire.
ANAKIN: A causa di Obi-Wan?
PADME: A causa di quello che hai fatto. Di quello che hai in mente di fare. Fermati, fallo ora, torna indietro. Io ti amo.
ANAKIN: Bugiarda!


PADME: No!
ANAKIN: Eri d'accordo con lui! L'hai portato qui per uccidermi.
PADME: No... No...
OBI-WAN: Lasciala andare, Anakin!
PADME: Anakin...
OBI-WAN: Ti ho detto di lasciarla andare.
ANAKIN: L'hai messa contro di me!
OBI-WAN: No, sei stato tu stesso a farlo.
ANAKIN: Non me la porterai via!
OBI-WAN: La tua rabbia e la tua sete di potere te l'hanno già portata via. Hai lasciato che questo signore oscuro ti corrompesse l'animo, finché... finché sei diventato ciò che avevi giurato di distruggere.
ANAKIN: Niente prediche, Obi-Wan. Io vedo oltre le bugie dei Jedi. Non temo il lato oscuro come voi. Ho portato pace, libertà , giustizia e sicurezza nel mio nuovo impero.
OBI-WAN: Il tuo nuovo impero?
ANAKIN: Non obbligarmi a ucciderti.
OBI-WAN: Anakin, la mia devozione va alla Repubblica, alla democrazia!
ANAKIN: Se non sei con me, sei mio nemico.
OBI-WAN: Soltanto un Sith vive di assoluti. Farò ciò che devo.
ANAKIN: Tu provaci.
YODA: Sento che un nuovo apprendista avete, Imperatore. O devo chiamarvi Darth Sidious?
PALPATINE: Maestro Yoda. Siete sopravvissuto.
YODA: Sorpreso?
PALPATINE: La vostra arroganza vi acceca, maestro Yoda. Ora sperimenterete tutto l'immenso potere del lato oscuro. Ah, ah, ah, ah! Aspettavo da tanto tempo questo momento, mio piccolo verdastro amico. Ah, ah, ah, ah! Finalmente di Jedi non ce ne sono più.
YODA: Non se qualcosa da dire in proposito io ho.
PALPATINE: Ah!
YODA: Al termine il tuo dominio è, e non breve abbastanza è stato. Se tanto potente tu sei perché fuggire?
PALPATINE: Non sarai tu a fermarmi. Darth Fener diventerà più potente sia di me che di te.
YODA: La fiducia nel tuo nuovo apprendista mal posta forse è. Come la tua fiducia nel lato oscuro della Forza.


YODA: Corri! Con tempismo agire dobbiamo.
ORGANA: Attivate il radiofaro quando siete pronto.
COMANDANTE THIRE: Non c'è traccia del suo corpo, signore.
MAS AMEDDA: Allora non è morto.
PALPATINE: Raddoppiate le ricerche.
THIRE: Sissignore. Subito, signore.
PALPATINE: Di' al capitano Kagi di approntare la mia navetta per l'immediato decollo.
MAS AMEDDA: Sì, maestro.
PALPATINE: Sento che Lord Fener è in pericolo.
YODA: In esilio devo andare. Fallito io ho.


OBI-WAN: Ho fallito con te, Anakin. Ho fallito con te.
ANAKIN: Avrei dovuto capirlo che i Jedi miravano a prendere il potere.
OBI-WAN: Anakin, il Cancelliere Palpatine è il male!
ANAKIN: Dal mio punto di vista, i Jedi sono il male!
OBI-WAN: E allora sei dannato!
ANAKIN: Questa è la tua fine, mio maestro.
OBI-WAN:
È finita, Anakin. Sto più in alto di te.
ANAKIN: Tu sottovaluti il mio potere.
OBI-WAN: Non provarci.
ANAKIN: Aaah! Aaah!
OBI-WAN: Tu eri il prescelto! Era scritto che distruggessi i Sith, non che ti unissi a loro! Dovevi portare equilibrio nella Forza, non lasciarla nelle tenebre!
ANAKIN: Io ti odio!
OBI-WAN: Eri mio fratello, Anakin. Ti volevo bene.
C-3PO: Maestro Kenobi. Eh... C'è la signorina Padmé a bordo. Sì, eh, vi prego, vi prego, presto. Eh. Fuggiamo da questo orribile luogo. Eh.
PADME: Obi-Wan... Anakin sta bene?


PALPATINE: Eccolo. È ancora vivo. Una capsula medica, immediatamente.
CAPITANO CLONE: Sissignore, subito.


ORGANA: Scusate, maestro Yoda. Obi-Wan Kenobi si è messo in contatto. La portiamo al centro medico. Presto!
DROIDE MEDICO: Sotto il profilo medico è sana. Ma per cause inspiegabili la stiamo perdendo.
OBI-WAN: Sta morendo?
DROIDE MEDICO: Non sappiamo perché. Ha perso la voglia di vivere. Dobbiamo operarla subito, per salvare i bambini.
ORGANA: I bambini?
DROIDE MEDICO: Aspetta due gemelli.


ANAKIN: Aaah!
PADME: Ah! Luke. Oh, Luke. Ah! Ah! Ah!
OBI-WAN: È una femmina.
PADME: Leila. Obi-Wan... In lui c'è del buono. Io lo so. Lo so che c'è... ancora.


PALPATINE: Lord Fener. Puoi sentirmi?
DARTH FENER: Sì, maestro. Dov'è Padme?
Èal sicuro? Sta bene?
PALPATINE: Sembra che nella tua ira tu l'abbia uccisa.
DARTH FENER: Io non posso averla uccisa! Lei era viva. Lo sentivo! No!


YODA: Nascosti, al sicuro i bambini bisogna tenere.
OBI-WAN: Dobbiamo portarli in un luogo dove i Sith non avvertano la loro presenza.
YODA: Separati andrebbero.
ORGANA: Mia moglie e io prenderemo la piccola. Da sempre pensiamo di adottare una bambina. Avrà tutto il nostro amore.
OBI-WAN: Va bene, e il bambino?
YODA: Su Tatooine. Dalla sua famiglia mandialo.
OBI-WAN: Lo porterò io, e veglierò su di lui.
YODA: Finché i tempi non saranno maturi, scomparire dobbiamo. Maestro Kenobi, aspetta un momento. Durante il tuo ritiro su Tatooine, addestrare ho pensato di farti.
OBI-WAN: Addestrare?
YODA: Un vecchio amico conosce la via per l'immortalità . Un amico tornato dal mondo di là della Forza. Il tuo antico maestro.
OBI-WAN: Qui-Gon!
YODA: Come comunicare con lui io t'insegnerò.
ORGANA: Capitano Antilles.
CAPITANO ANTILLES: Sì, altezza?
ORGANA: Affido questi droidi alle tue cure. Trattali bene. Puliscili bene. Cancella la memoria del droide protocollare.
C-3PO: Cosa? Oh, no!

Creative Commons License


Questa pagina è pubblicata sotto una
(2007)