GUERRE STELLARI - EPISODIO V: L'IMPERO COLPISCE ANCORA

Regia: Irvin Kershner

Cast: Mark Hamill (Luke), Harrison Ford (Han), Carrie Fisher (Leila), Billy Dee Williams (Lando)

Trama: È un'ora buia per l'Alleanza Ribelle. Dopo un attacco sconvolgente contro la loro base sul pianeta di ghiaccio di Hoth, i Ribelli vengono dispersi da un inseguimento lanciato dall'Impero. Luke Skywalker è alla ricerca del misterioso Maestro Jedi Yoda tra le paludi del pianeta Dagobah, mentre Han Solo e la principessa Leila riescono a sfuggire alla flotta dell'Impero e a trovare rifugio nella città delle nuvole di Bespin. In un tentativo di attirare Luke verso il lato oscuro della Forza, il malvagio Darth Fener tende una trappola al giovane Skywalker; ma durante il duello con le lightsaber viene rivelata a Luke una terribile verità sull'eredità degli Skywalker.

 

Trascrizione a cura di SWX.it


Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana....
Sono tempi duri per la Ribellione. Nonostante la Morte Nera sia stata distrutta, le truppe Imperiali hanno stanato le forze Ribelli dalle loro basi nascoste e le hanno inseguite attraverso la galassia.
Dopo essere sfuggito alla temibile flotta stellare dell'Impero, un gruppo di combattenti per la libertà guidato da Luke Skywalker ha stabilito una nuova base segreta sul lontano mondo di ghiaccio del pianeta Hoth.
Il malvagio lord Dart Fener, ossessionato dall'idea di trovare il giovane Skywalker, ha inviato migliaia di sonde fino ai più lontani confini dello spazio…....


LUKE SKYWALKER: Eco Tre a Eco Sette. Han, vecchio mio, mi ricevi?
HAN SOLO: Forte e chiaro, piccolo. Cosa c'è?
LUKE: Ho finito ora il mio giro. Letture di vita negativo.
HAN: Non c'è vita nemmeno da riempire un incrociatore spaziale su questo cubo di ghiaccio. Ho disposto i sensori. Io rientro.
LUKE: Rientro anch' io tra un istante. C'è un meteorite che è caduto qui vicino. Voglio controllare. Non ci vorrà molto. Calma! Ehi, stai tranquilla. Dì, che ti prende?


HAN: Ciube. Ciube? Ciube! D'accordo, adesso non t'arrabbiare. Torno subito e ti aiuto.
GENERALE RIEEKAN: Han?
HAN: Nessun segno di vita, Generale. I sensori sono a posto. Così saprà se si avvicina qualcosa.
RIEEKAN: Il Comandante Skywalker è rientrato?
HAN: No. Sta controllando un meteorite caduto lì.
RIEEKAN: Con l'attività meteorica che c'è sarà difficile individuare navi in arrivo.
HAN: Generale, io devo andar via. Non posso restare qui.
RIEEKAN: Lo so, e mi dispiace.
HAN: C'è una taglia sulla mia testa. Se non pago Jabba the Hutt sono un uomo morto.
RIEEKAN: Con la morte alle spalle è difficile vivere. Sei un buon combattente. Ci mancherai molto.
HAN: Grazie, Generale. Vostra Signoria, questo è un addio.
LEILA ORGANA: Sì, e allora?
HAN: Beh, allora niente smancerie. Addio, Principessa.
LEILA: Han!
HAN: Sì, Mia Altezza?
LEILA: Credevo avessi deciso di restare.
HAN: Quel cacciatore di taglie che abbiamo incontrato mi ha fatto cambiare idea.
LEILA: Abbiamo bisogno di te!
HAN: Abbiamo?
LEILA: Sì.
HAN: Non ne hai bisogno tu?
LEILA: Io? Han, non so di cosa parli.
HAN: Già. Proprio no.
LEILA: Che cosa dovrei sapere esattamente?
HAN: Ma andiamo! Tu vuoi che io resti perchè rappresento qualcosa per te.
LEILA: Sì. Tu hai la stoffa del capo. Ci sei di grande aiuto.
HAN: No! Non è questo. Avanti. Ah-ah-ah, avanti.
LEILA: Stai fantasticando, Han.
HAN: Davvero? E perchè mi sei venuta appresso? Avevi paura che andassi via senza un bacio d'addio?
LEILA: Preferirei baciare un Wookiee.
HAN: Allora ti mando un Wookiee. Eppure ti farebbe bene un bel bacio!
D-3BO: Non incolparmi. Non ti ho chiesto di accendere il riscaldamento. Ho solo detto che nella stanza della principessa si congelava. Ma certo che fa freddo! Come asciugheremo i suoi vestiti? Proprio non lo so. Ah, spegniti.
HAN: Ma perchè li stai smontando? Io ho fretta d'andar via e tu tiri giù questi...
D-3BO: Mi scusi, signore.
HAN: Rimettili subito a posto, avanti.
D-3BO: Posso dirle una cosa, per favore?
HAN: Cosa vuoi?
D-3BO: È la Principessa Leila, signore. La sta chiamando con l'interfono.
HAN: L'ho spento apposta. Non voglio parlare con lei.
D-3BO: Oh, beh, la Principessa è preoccupata per il signorino Luke. Non è ancora rientrato e non sa dove sia.
HAN: Neanche io so dov'è.
D-3BO: Nessuno l'ha visto.
HAN: Che vuol dire, "nessuno l'ha visto"?
D-3BO: Beh, vede...
HAN: Ufficiale di guardia! Ufficiale di guardia!
D-3BO: Mi scusi, signore. Posso chi...
UFFICIALE DI GUARDIA: Comandi.
HAN: Sa dov'è il comandante Skywalker?
UFFICIALE DI GUARDIA: Io non l'ho visto. Probabilmente è entrato dall'ingresso sud.
HAN: Probabilmente? Perchè non va ad informarsi? Si sta facendo buio là fuori.
UFFICIALE DI GUARDIA: Sì, signore.
D-3BO: Mi scusi, signore. Posso chiederle cosa succede?
HAN: Perchè no?
D-3BO: Che uomo impossibile. Vieni C1-P8, cerchiamo la Princpessa Leila. Detto fra noi, credo che il signorino Luke sia in grave pericolo.
UFFICIALE DI GUARDIA: Skywalker non risulta entrato dall'ingresso sud. Forse ha dimenticato di firmare.
HAN: Non è da lui. Pronti gli sprinter?
UFFICIALE DI GUARDIA: Non ancora. Abbiamo qualche difficoltà ad adattarli al freddo.
HAN: Allora dovremo uscire con i Tauntaun.
UFFICIALE DI GUARDIA: Signore, la temperatura sta scendendo rapidamente.
HAN: Esatto. E il mio amico è là fuori.
ASSISTENTE UFFICIALE: Io coprirò il settore dodici. Dì al controllo comunicazioni di inserire lo schermo alpha.
UFFICIALE DI GUARDIA: D'accordo. Io coprirò il settore quattro. Il suo Tauntaun si congelerà appena uscito dagli sbarramenti.
HAN: Allora ci vediamo all'inferno! Yah!


D-3BO: Devi venire via, C1-P8. Non possiamo fare nient'altro. E mi si stanno congelando le giunture. Non dire queste cose! Certo che rivedremo il signorino Luke. E starà anche benissimo, vedrai. Stupido piccolo corto circuito. Starà benissimo.
TENENTE: Signore, tutte le pattuglie sono rientrate. Ancora... ancora nessun contatto con Skywalker o Han Solo.
D-3BO: Principessa, C1-P8 dice che non è riuscito a ricevere alcun segnale, anche se ammette che il suo raggio è troppo scarso per perdere ogni speranza.
MAGGIORE DERLIN: Altezza, non possiamo fare altro stanotte. Le porte blindate devono essere chiuse. Chiudete le porte.
TENENTE: Signorsì.
D-3BO: C1-P8 dice che le probabilità di sopravvivenza sono di una a settecentoventicinque. Per la verità, si sa che C1-P8 ha anche sbagliato i suoi calcoli. Qualche volta. Oh, santo cielo. Non preoccuparti per il signorino Luke. Sono certo che se la caverà. È molto intelligente, sai... per un essere umano.


BEN KENOBI: Luke... Luke...
LUKE: Ben?
BEN: Tu andrai al sistema Dagobah.
LUKE: Sistema Dagobah?
BEN: Là sarai istruito da Yoda, il grande Maestro Jedi che insegnò a me.
LUKE: Ben... Ben!
HAN: Luke! Luke! Coraggio, Luke. Non fare così. Dammi un segno di vita. Devo far presto.
LUKE: Ben...Ben...
HAN: Resisti, piccolo.
LUKE: Sistema Dagobah...
HAN: Luke...
LUKE: Dagobah...
HAN: Questo puzzerà un po', piccolo.
LUKE: Yoda...
HAN:Però ti terrà al caldo, finchè non metto su la tenda. Ah... ah... puzzava già fuori, questo... dentro poi è una fogna! Ah...


ZEV SENESCA: Base Eco. Rilevo qualcosa. Potrebbe essere una forma di vita. Comandante Skywalker, mi riceve? Qui è Rogue Due. Qui è Rogue Due. Comandante Han Solo, mi riceve? Comandante Skywalker, mi riceve? Qui è Rogue Due.
HAN: Buongiorno. Siete stati gentili a passare di qui.
ZEV: Base Eco, qui è Rogue Due. Li ho trovati. Ripeto, li ho trovati.


D-3BO: Signorino Luke, che piacere vederla di nuovo perfettamente funzionante.
LUKE: Grazie.
D-3BO: Anche C1-P8 esprime il suo sollievo.
HAN: Come ti senti, ragazzo? Non sembri tanto malconcio, anzi. Mi sembri abbastanza forte da staccare le orecchie a un Gundark.
LUKE: Grazie a te.
HAN: E con questo sono due. Beh, vostra grazia, pare che tu sia riuscita a tenermi qui ancora per un po'.
LEILA: Io non c'entro assolutamente. Il Generale Rieekan ritiene rischioso per qualsiasi nave lasciare il sistema prima che venga riattivato il campo energetico.
HAN: È una buona scusa. Ma io credo invece che tu non sopporti di farti sfuggire quest'uomo fantastico.
LEILA: Non so dove le trovi le tue illusioni, fantademente.
HAN: Ridi pure, ammasso di pelo.Tu non ci hai visti da soli nel corridoio sud. Lei ha espresso i suoi veri sentimenti per me.
LEILA: Cosa? Brutto idiota... presuntuoso... strapezzente... e cafone!
HAN: Chi è strapezzente? Devo aver colpito abbastanza nel segno per farla scaldare così, eh?
LEILA: Vedo che non hai ancora imparato tutto sulle donne.
ANNUNCIATORE: Tutto il personale al centro comando. Tutto il personale al centro comando.
HAN: Ci vediamo.
ANNUNCIATORE: Tutto il personale al centro comando.
D-3BO: Ci scusi, prego.


RIEEKAN: Principessa, abbiamo una visita. Abbiamo individuato qualcosa nella zona dodici diretta a est.
ADDETTO AL RADAR: E' metallico.
LEILA: Allora non è una di quelle creature.
HAN: Forse è uno sprinter, uno dei nostri.
ADDETTO AL RADAR: No. Un momento. Ricevo un segnale molto debole.
D-3BO: Signore, io conosco sei milioni di forme di comunicazione. Questo segnale non è usato dall'Alleanza. Potrebbe essere un codice Imperiale.
HAN: Non è amichevole, comunque. Ciube, andiamo a controllare.
RIEEKAN: Mandare Rogue Dieci e Undici alla stazione tre-otto.

ANNUNCIATORE: ... all'hangar sette...

HAN: Purtroppo non c'è rimasto molto.
LEILA: Che cos'era?
HAN: Un droide di qualche genere. Non l'ho disintegrato io, doveva essere autodistruggente.
LEILA: Un droide sonda Imperiale.
HAN: Evidentemente l'Impero sa che siamo qui.
RIEEKAN: È meglio iniziare l'evacuazione.


COMANDANTE PIETT: Ammiraglio!
AMMIRAGLIO OZZEL: Sì, comandante?
PIETT: Abbiamo qualcosa, Signore. È soltanto un frammento di rapporto da un droide sonda nel sistema Hoth, ma è importante.
OZZEL: Abbiamo migliaia di sonde in ricognizione nella galassia. Voglio prove, non tracce.
PIETT: I visori indicano forme di vita.
OZZEL: Può essere qualunque cosa... se seguissimo ogni traccia...
PIETT: Signore, il sistema Hoth dovrebbe essere privo di forme di vita umane.
DARTH FENER: Avete trovato qualcosa?
PIETT: Si, Milord.
DARTH FENER: Ci siamo! I Ribelli sono lì!
OZZEL: Milord...ci sono molti generi diversi di insediamenti. Può trattarsi di qualunque cosa...
DARTH FENER: Il luogo è quello! E sono certo che Skywalker è con loro. Faccia rotta per il sistema Hoth. Generale Veers! Prepari i suoi uomini.
GENERALE VEERS: Ammiraglio.


UFFICIALE RIBELLE: I gruppi sette e dieci resteranno qui per gli sprinter. Via via che ogni trasporto è carico il Controllo Evacuazione darà via libera per il lancio.
SOLDATO RIBELLE: Sissignore.
HAN: Ciube? Ci siamo. Prova. Staccalo! Staccalo! Dai, Ciube, staccalo!
2-1B: Signore, ci vuole un bel pò per evacuare i T-47.
LUKE: Lasciamo l'equipaggiamento pesante, caricheremo solo i moduli più piccoli.
2-1B: Stia bene, signore.
LUKE: Grazie. Ciube? Fa attenzione a tutto, d'accordo? Ehi! Ah, ah, ah!.Okay.
HAN: Ciao ragazzo! Ci dev'essere un motivo per questo, controlla anche laggiù. Aspetta un istante. Ti sei rimesso?
LUKE: Sì.
HAN: Prudenza, eh?
LUKE: Anche tu.
ADDETTO AL RADAR: Generale, c'è una flotta di caccia stellari che esce dall'iperspazio nel settore quattro.
RIEEKAN: Convogliare tutta l'energia allo schermo protettivo. Dobbiamo fermarli fino ad evacuazione totale. Prepararsi a un attacco terrestre.
DARTH FENER: Cosa c'è, Generale?
VEERS: Milord, la flotta è uscita dall'iperspazio. Lo schermo sonda registra un campo energetico che protegge completamente la zona del sesto pianeta Hoth, abbastanza forte da deflettere ogni bombardamento.
DARTH FENER: I Ribelli ci hanno scoperto. L'Ammiraglio Ozzel è uscito dalla velocità della luce troppo vicino alla loro base.
VEERS: Lo... lo ha fatto per prenderli di sorpresa.
DARTH FENER: E' maldestro oltre che stupido. Generale, prepari le sue truppe per un attacco terrestre.
VEERS: Sì, Milord.
OZZEL: Lord Fener, la flotta ha abbandonato l'iperspazio e ci prepariamo a...
DARTH FENER: Lei mi ha deluso per l'ultima volta, Ammiraglio. Comandante Piett?
PIETT: Si, Milord?
DARTH FENER: Si prepari a far atterrare le truppe oltre il loro campo energetico, poi disponga la flotta in modo che niente possa lasciare il sistema. Ora è lei in comando, Ammiraglio Piett.
PIETT: Grazie, Lord Fener.


LEILA: Tutti i trasporti truppe si riuniranno all'ingresso nord. Le navi da trasporto pesanti partiranno appena cariche. Sono due i caccia di scorta per ogni nave. Lo scudo energetico può essere aperto solo per breve tempo, quindi dovrete stare molto vicini ai trasporti.
PILOTA RIBELLE: Due caccia contro i caccia stellari?
LEILA: Il cannone a ioni sparerà una serie di colpi per far sì che non ci siano navi nemiche sulla vostra rotta. Quando avrete passato lo scudo energetico, procedete direttamente al punto di incontro. È chiaro? In bocca al lupo.

PILOTI: Sì|

UFFICIALE RIBELLE: Okay, tutti ai vostri posti! Andiamo!
RIEEKAN: Il loro bersaglio principale saranno i generatori. Pronti ad aprire lo schermo!
UFFICIALE IMPERIALE: Signore, navi ribelli in avvicinamento.
CAPITANO NEEDA: Bene, il primo bottino della giornata.
ADDETTA CANNONE IONI: State pronti, Controllo Ioni. Fuoco.
ANNUNCIATORE: Primo trasporto: partito.
SOLDATI RIBELLI: Urrà!
ANNUNCIATORE: Primo trasporto: partito.
DACK RALTER: Sta bene, signore?
LUKE: Come nuovo, Dack. Tu come stai?
DACK: Mi sento di poter affrontare tutto l'Impero da solo.
LUKE: Già, ti capisco.


SOLDATO RIBELLE: Stazione 3T8: avvistati quattropodi imperiali.
ADDETTO COMUNICAZIONI: Quattropodi imperiali sul crinale nord.
LUKE: Stazione Eco 5-7, siamo in volo. In formazione serrata, ragazzi.
DACK: Non ho un vettore d'approccio, Luke, non sono pronto.
LUKE: Tranquillo, Dack. Piano d'attacco delta.
DACK: Vai. Ora!
LUKE: Attacchiamo, pronti. Hobbie, segui sempre? Le nostre armi non riescono a fermarli. Gruppo Rogue, usate gli arpioni e i cavi da rimorchio. Mirate alle gambe, forse possiamo fermarli. Ora tieniti pronto, Dack.
DACK: Ho un difetto di funzionamento al controllo fuoco, dovrò inserire l'ausiliario.
LUKE: Su con la vita... Ecco! Ora, Dack! Preparati a sparare quell'arpione!
DACK: Okay.
LUKE: Dack? Dack!
VEERS: Sì, Lord Fener. Ho raggiunto il generatore principale. Lo scudo verrà escluso a momenti. Si può iniziare l'atterraggio.
LUKE: Rogue Tre?
WEDGE ANTILLES: Capo Rogue, ti ascolto.
LUKE: Wedge, ho perso il mio artigliere, il lancio dovrai farlo tu. Ti coprirò io. Lancerai il tuo arpione al prossimo passaggio.
WEDGE: Sono pronto, Capo Rogue.
LUKE: Segui, Rogue Due.
WEDGE: Attiva l'arpione. Hai fatto centro, Janson. Un altro passaggio, rifai il giro.
WES JANSON: Ancora una volta! Cavo fuori. Lascialo andare.
WEDGE: Stacca il cavo.
WES: Cavo staccato.
SOLDATO RIBELLE: Avanti!
WEDGE: Waa! Questo è uno di meno!
LUKE: Ho visto, Wedge. Stupendo!


RIEEKAN: Non possiamo proteggere due trasporti alla volta.
LEILA: È un rischio ma non possiamo resistere ancora a lungo. Non abbiamo scelta.
RIEEKAN: Lanciare pattuglie.
LEILA: Evacuare restante personale di terra.
HAN: No! No! No. Questo va qui, e quello va là! Capito?
D-3BO: C1-P8, abbi cura del signorino Luke, intesi? E abbi cura anche di te. Oh, santo cielo.
VEERS: Tutte le truppe pronte per attacco a terra. Obiettivo dell'attacco è colpire il generatore.
LUKE: Rogue Due, tutto bene?
ZEV: Sì. Capo Rogue, sono con te.
LUKE: Arma l'arpione, ti coprirò io.
ZEV: Pronti qui.
LUKE: Occhio al fuoco incrociato, però.
ZEV: Inserita posizione tre. Pronti.
LUKE: State uniti e bassi.
ZEV: Aaargh!
LUKE: Hobbie! Mi hanno colpito!


ANNUNCIATORE: Tenere pronti quarto e quinto trasporto. Tenere pronti quarto e quinto trasporto.
HAN: Tutto bene?
LEILA: Perché sei ancora qui?
HAN: Ho sentito che il centro comando era stato colpito.
LEILA: Sei stato autorizzato ad andartene!
HAN: Stai tranquilla, me ne vado. Ma prima ti scorterò alla tua nave.
D-3BO: Altezza, dobbiamo prendere quest'ultimo trasporto, è la nostra unica speranza.
LEILA: Tutte le truppe del settore 12 al versante sud, per proteggere i caccia.
D-3BO: Aaah!
ANNUNCIATORE: Le truppe imperiali sono entrate nella base. Le truppe imperiali sono entrate nella base.
HAN: Ci siamo, vieni.
LEILA: Dai il segnale di evacuazione in codice.
UFFICIALE COMUNICAZIONI: K-1-0, tutte le truppe disimpegnarsi.
LEILA: E andate sul trasporto!
D-3BO: Aspettatemi!
SOLDATO RIBELLE: Iniziate la ritirata! Ritirarsi, ritirarsi!
VEERS: Distanza attuale dai generatori?
ARTIGLIERE IMPERIALE: 1-7 virgola 2-8
VEERS: Massima potenza di fuoco sul bersaglio.
LEILA: Aaah!


HAN: Trasporto? Qui Han Solo. Partite, non possiamo raggiungervi. Andiamo via con il Falcon.
D-3BO: Ma... ma... ma, dove andate? Tornate indietro! Aspettate... aspettatemi... aspettate! Stop! Me l'aspettavo.
HAN: Vieni! Sbrigati, ferraglia dorata, sennò resterai qui ad arrugginire!
D-3BO: Aspettate, aspettate!
HAN: Che succede?
LEILA: Aiuterebbe se scendessi a spingere?
D-3BO: Comandante Solo! Comandante Solo!
HAN: Perché no?
D-3BO: Signore, potrei proporle di... Va bene, dopo.
LEILA: Questo vecchio rottame non ci porterà mai oltre il blocco.
HAN: Questo gioiello riserva ancora qualche sorpresa. Ciubecca! Muoviti! Dai il contatto. Speriamo che non vada in corto. Visto?
LEILA: Un giorno ti sbaglierai anche tu, e spero solo di essere lì.
HAN: Vai ora!


LUKE: C1-P8! Preparalo per il decollo.
WEDGE: In bocca al lupo, Luke! Ci vediamo al rendez-vous.
LUKE: Sta' tranquillo, C1. Andiamo via, andiamo via. Va tutto bene, C1. Sto inserendo un'altra rotta. Non andremo al rendez-vous con gli altri. Andiamo al sistema Dagobah. Sì, C1. Non ti eccitare. Userò i comandi manuali per un po'.


HAN: Li ho visti, li ho visti!
LEILA: Visto cosa?
HAN: Due caccia stellari che puntano dritti su di noi.
D-3BO: Signore! Signore...
HAN: Fatelo star zitto o spegnetelo! Controlla i deflettori. Che provino a starmi appresso, ora.
CAPITANO IMPERIALE: Rotta di allontanamento!
HAN: Pronto per il passaggio all'iperspazio.
D-3BO: Ma... signore!
LEILA: Stanno guadagnando distanza!
HAN: Ah, sì? Guarda adesso.
LEILA: Guarda cosa?
HAN: Siamo nei guai, temo.
D-3BO: Se mi permette, signore, il motivatore dell'iperguida è stato danneggiato. È impossibile raggiungere la velocità della luce.
HAN: Siamo nei guai... Razzi stabilizzatori! Getti di raffreddamento! Presto! No, non basta... portami le chiavi idrauliche! Non so come ce la caveremo questa volta. Ooh! Ciube! Non è un laser che ci ha colpito.
LEILA: Han, vieni quassù.
HAN: Vieni, Ciube!


LEILA: Asteroidi.
HAN: Lo so. Ciube, rotta 2-7-1.
LEILA: Che stai facendo? Non vorrai mica entrare in un campo di asteroidi!
HAN: Sarebbero pazzi a seguirci, non credi?
LEILA: Non farlo per far colpo su di me!
D-3BO: Signore, la possibilità di navigare con successo in un campo di asteroidi è circa una su tremilasettecentoventi!
HAN: Non t'ho chiesto pronostici.
D-3BO: Oooh! Attento... aaah!
LEILA: Ah!
HAN: Volevi esserci quando facevo uno sbaglio...beh, forse ci siamo, tesoro.
LEILA: Ritiro tutto! Verremo polverizzati se restiamo ancora qui dentro!
HAN: Sono d'accordo con te.
D-3BO: Polverizzati?
HAN: Voglio avvicinarmi ad uno dei più grossi.
LEILA: Cosa?
D-3B0: Avvicinarsi, signore? Oh, questo è un suicidio!
HAN: Là. Quello andrà bene per noi.
LEILA: Cos'è che andrà bene?
HAN: Sì, farà al caso nostro.
D-3BO: Mi scusi, altezza, dove stiamo andando?
LEILA: Spero che tu sappia cosa fai.
HAN: Lo spero anch'io.


LUKE: Si, ci siamo. Dagobah. No, non cambierò idea in proposito. Non rilevo né città né tecnologia. Abbondanti forme di vita comunque. C'è qualcosa di vivo laggiù. Si, sono certo che non c'è pericolo per i droidi. Lo so! Lo so! Non ho più immagine, non vedo niente. Reggiti ora, inizio l'atterraggio. No, C1, resta qui, io dò un'occhiata in giro. C1? C1! Dove sei? C1! Sii più prudente. C1, da quella parte. C1! Tutto bene? Andiamo... Ti è andata bene che non sei appetitoso. Niente di rotto? Dici che non è stata una buona idea? Comincio a pensarlo anch'io. C1, ma che stiamo facendo qui? È una...una specie di sogno oppure...non lo so. Forse sto impazzendo, tutto qui.


DARTH FENER: Sì, ammiraglio?
AMMIRAGLIO NEEDA: Le nostre navi hanno avvistato il Millennium Falcon, milord, ma è entrato in un campo d'asteroidi e non possiamo rischiare...
DARTH FENER: Gli asteroidi non mi riguardano, ammiraglio. Io voglio quella nave, non delle scuse.
NEEDA: Si.
HAN: Ora spegnerò tutto lasciando solo i generatori d'emergenza.
D-3BO: Signore, ho quasi paura di chiederlo, ma significa che intende spegnere anche me?
HAN: No! Tu devi interrogare il Falcon e scoprire cosa è successo all'iperguida.
D-3BO: Signore, ho la sensazione che questo asteroide non sia del tutto stabile.
HAN: Che non sia del tutto stabile? Meno male che ci sei tu a dirci queste cose. Ciube, porta il professore a poppa e accoppialo con l'iperguida!
D-3BO: A volte io proprio non capisco il comportamento umano. Dopotutto cerco solo di fare il mio lavoro nel miglior...
LEILA: Lasciami.
HAN: Shhh.
LEILA: Lasciami, ti prego!
HAN: Non ti eccitare.
LEILA: Comandante, il suo braccio non è sufficiente a farmi eccitare.
HAN: Scusa, tesoro, ma non c'è tempo per fare qualcos'altro.
LEILA: Tu guarda...


LUKE: Cosa? Pronto per la ricarica? Okay. Vediamo un po'... Inseriamolo, ecco fatto. Ora devo solo trovare questo Yoda... se poi esiste. È proprio uno strano posto per trovare un Maestro Jedi. Mi fa venire i brividi. Tuttavia... ha qualcosa di familiare questo posto. Non lo so... mi sembra...
YODA: Ti sembra cosa?
LUKE: Come se qualcuno spiasse!
YODA: Via metti quell'arma, male non voglio farti. Una cosa mi chiedo: perché sei qui?
LUKE: Sto cercando qualcuno.
YODA: Cercando? Trovato hai qualcuno direi eh? Uh, uh, uh, uh.
LUKE : Esatto.
YODA: Aiutarti io posso, davvero!
LUKE: Credo proprio di no. Cerco un grande guerriero.
YODA: Oooh, grande guerriero! Guerra non fa nessuno grande.
LUKE: Metti giù quello, noi... Ehi! È la mia cena!
YODA: Sei così diventato grosso mangiando cibo così?
LUKE: Senti, amico, non volevamo finire in quella pozza, e se potessimo tireremmo fuori di lì la nostra nave e ora perché...
YODA: Ah! Non puoi tirar fuori la nave...
LUKE: Ehi! Vattene fuori di lì!

YODA: Ah!

LUKE: Lo potevi rompere. Dai, lascia stare. Stai facendo un macello. Ehi! Dammela!
YODA: Mia! O non ti aiuterò.
LUKE: Non voglio il tuo aiuto, voglio soltanto la mia torcia, mi serve per uscire da questa pozzanghera melmosa!
YODA: Melmosa? Pozzanghera? Mia casa questa è. Cosa?
LUKE: C1, lasciagliela.
YODA: Mia! Mia! Mia!
LUKE: C1!
YODA: Mia!
LUKE: Beh, ora togliti di lì, piccoletto, abbiamo molto lavoro da fare.
YODA: No! No, no! Resto e aiuto te, a trovare tuo amico.
LUKE: Non sono venuto a cercare un amico, ma a cercare un Maestro Jedi.
YODA: Oooh, Maestro Jedi...Yoda! Tu cerchi Yoda!
LUKE: Lo conosci?
YODA: Hm-hm, da lui ti porterò io. Sì, sì. Ma ora, mangiare, vieni. Cibo buono, vieni, vieni! Vieni, vieni!
LUKE: C1, resta qui a fare la guardia.


D-3BO: Oh! Dov'è C1 quando mi serve? Signore, non so dove la sua nave ha imparato a comunicare ma usa un linguaggio molto insolito. Credo che dica che il giunto di potenza sull'asse negativo è stato polarizzato. Temo che dovrà cambiarlo.
HAN: Ma certo che dovrò cambiarlo! Tieni. Ciube! È meglio cambiare il giunto di potenza negativo. Ehi! Vostra grazia, volevo solo aiutare un po'.
LEILA: Ti dispiace di non chiamarmi così?
HAN: Certo, Leila.
LEILA: A volte rendi tutto così difficile.
HAN: Lo so, è proprio vero. Tu però stai così sulle tue. Andiamo, ammettilo, a volte mi trovi gradevole.
LEILA: Qualche volta, può darsi... quando non ti comporti come una canaglia.
HAN: Canaglia? Canaglia... è carino detto da te.
LEILA : Lasciami!
HAN : Perché dovrei?
LEILA: Smettila, ho le mani sporche.
HAN: Anche le mie lo sono, di cosa hai paura?
LEILA: Paura?
HAN: Stai tremando.
LEILA: Ma non sto tremando.
HAN: Ti piaccio perché sono una canaglia. Non ci sono canaglie nella tua vita.
LEILA: A me piacciono gli uomini per bene.
HAN: Io sono per bene.
LEILA: No, non lo sei.
D-3BO: Signore! signore! Ho isolato il giunto del flusso negativo di energia.
HAN: Grazie, grazie infinite.
D-3BO: È stato un vero piacere, signore.


IMPERIALE: ... e quello, Lord Fener, è stato l'ultima volta in cui sono apparsi sui nostri schermi. Considerati i danni che abbiamo subìto noi devono essere stati distrutti.
DARTH FENER: No, comandante, sono vivi. Voglio che tutte le navi disponibili perlustrino il campo di asteroidi finché non li trovano.
NEEDA: Lord Fener.
DARTH FENER: Sì, ammiraglio, cosa c'è?
NEEDA: L'Imperatore ordina che si metta in contatto con lui.
DARTH FENER: Porti la nave fuori dal campo d'asteroidi in modo da poter trasmettere chiaramente.
NEEDA: Sì, milord.
DARTH FENER: Quali sono i tuoi comandi, mio padrone?
IMPERATORE: C'è una grossa interferenza nella Forza.
DARTH FENER: L'ho avvertita.
IMPERATORE: Abbiamo un nuovo nemico: il giovane ribelle che ha distrutto la Morte Nera. E io sono assolutamente convinto che questo ragazzo è figlio di Anakin Skywalker.
DARTH FENER: Come è possibile?
IMPERATORE: Cerca dentro di te, Lord Fener. Cerca, e saprai che è vero. Egli può distruggerci.
DARTH FENER: È solo un ragazzo. Obi-Wan non può più aiutarlo.
IMPERATORE: La Forza è vigorosa in lui. Il figlio di Skywalker non dovrà mai diventare un Jedi.
DARTH FENER: Se potesse essere portato a noi diventerebbe un potente alleato.
IMPERATORE: Sì, sì... sarebbe una grande risorsa. Può essere fatto?
DARTH FENER: Verrà con noi o morirà, mio padrone.


LUKE: Senti, sono sicuro che è squisito, ma perché non posso vedere subito Yoda?
YODA: Pazienza. Per il Jedi anche c'è ora di mangiare. Mangia. Mangia. È caldo! Roba buona è! Roba buona!
LUKE: Quanto è lontano Yoda? Ci vorrà molto per arrivarci?
YODA: Non lontano! Yoda non lontano! Pazienza, presto sarai tu con lui. Radici... io cucino. Perché diventare poi Jedi, eh?
LUKE: Soprattutto per via di mio padre, credo.
YODA: Aaah, padre. Potente Jedi era lui. Un potente Jedi.
LUKE: Ah, andiamo! Cosa ne sai di mio padre? Non sai nemmeno chi sono io. Non so neppure che ci faccio qui, sto perdendo tempo!
YODA: Ah io non posso istruirlo, il ragazzo non ha pazienza.
BEN: Imparerà la pazienza.
YODA: Molta rabbia in lui. Come suo padre.
BEN: Ero diverso io quando tu mi insegnasti?
YODA: Lui non è pronto.
LUKE: Yoda? Io... io sono pronto, Ben! Io posso essere un Jedi, Ben digli che sono pronto...
YODA: Pronto sei tu?! Che sai tu di pronto? Per 800 anni ho istruito io Jedi, e il mio giudizio darò io su chi istruito deve essere. Un Jedi deve avere profondissimo impegno, serissima mente. Questo qui, per lungo tempo ho osservato. Durante tutta la sua vita lui guardato lontano...al futuro! All'orizzonte! Mai la sua mente su dove lui era! Pf, su ciò che faceva! Pf, avventura, pf, emozioni, pf, un Jedi queste cose non ambisce. Tu sei avventato.
BEN: Lo ero anch'io, se ricordi.
YODA: È troppo vecchio! Si, troppo vecchio per iniziare l'istruzione.
LUKE: Ma ho già imparato molto!
YODA: Finirà lui ciò che comincia?
LUKE: Non tradirò la tua fiducia. Io non ho paura.
YODA: Tu l'avrai. Tu l'avrai.


LEILA: Aaah!
D-3BO: Signore, se posso azzardare un parere...
HAN: Non m'interessano granché i tuoi pareri, 3PO.
LEILA: C'è qualcosa là fuori!
HAN: Dove?
LEILA: Fuori, nella grotta.
D-3BO: Eccolo. Ascoltate, ascoltate.
HAN: Io vado là fuori.
LEILA: Sei impazzito?
HAN: Ho appena risistemato questo trabiccolo e non intendo certo farmelo distruggere.
LEILA: Allora vengo con te.
D-3BO: Penso sia meglio che io resti qui di guardia alla nave. Oh, no.
LEILA: Questo terreno è strano sotto i piedi. Non sembra davvero roccia.
HAN: C'è molta umidità qui dentro.
LEILA: Beh, non lo so. Comunque c'è qualcosa che non mi piace.
HAN: Già. Attenzione! Non è niente, non è niente! Sì, è come pensavo: Mynock. Ciube. controlla tutto l'esterno, vedi che non ce ne siano altri attaccati. Rodono i cavi dell' energia...
LEILA: Mynock?
HAN: Vai dentro, se ce ne sono altri li eliminiamo.
LEILA: Aaah! Aaah!
D-3BO: Vattene, bestiaccia! Sciò sciò!
HAN: Ehi... un momento. Forza, Ciube, andiamocene via!
LEILA: Ci sono i caccia imperiali là fuori, non trovo sia prudente!
HAN: Non c'è tempo per discuterne in comitato!
LEILA: Oh, io non sono un comitato!
D-3BO: Oooh!
LEILA: Non puoi fare il salto nell'iperspazio in un campo di asteroidi!
HAN: Siediti, dolcezza, che decolliamo.
D-3BO: Guardate!
HAN: Lo vedo, lo vedo!
D-3BO: Siamo spacciati!
LEILA: La grotta sta crollando!
HAN: Non è una grotta.
LEILA: Cosa?


YODA: Corri! Sì, sì. Il vigore di un Jedi scaturisce dalla Forza. Ma attento al lato oscuro. Rabbia, paura, violenza: sono loro il lato oscuro. Veloci ti raggiungono quando combatti. Se anche una sola volta la strada buia tu prendi, per sempre dominerà essa il tuo destino. Consumerà te, come consumò l'apprendista di Obi-Wan.
LUKE: Fener. Il lato oscuro è più forte?
YODA: No. No. No. Più rapido, più facile, più seducente.
LUKE: Ma come distinguo quello cattivo dal buono?
YODA: Lo imparerai. Quando sei calmo, in pace, passivo. Un Jedi usa la Forza per saggezza e difesa, mai per attaccare.
LUKE: Ma dimmi perché non po...
YODA: No, no, no. Non c'è perché. Niente più t'insegnerò io oggi. Pulisci la mente da domande.
LUKE: C'è qualcosa che non va qui. Sento freddo... morte.
YODA: Quel posto... è forte del lato oscuro della Forza. Un regno malvagio esso è. Dentro devi andare.
LUKE: Che c'è lì dentro?
YODA: Solo ciò che con te porterai. Le armi non ti serviranno.


NEEDA: Che bisogno c'è di quelli? Cacciatori di taglie, feccia!
IMPERIALE 1: Giusto.
NEEDA: Quei ribelli non ci sfuggiranno.
IMPERIALE 2: Signore, un messaggio prioritario dal caccia stellare Avenger.
NEEDA: Bene.
DARTH FENER: Ci sarà una ricompensa sostanziosa per chi troverà il Millennium Falcon. Siete liberi di usare qualsiasi mezzo sia necessario, ma li voglio vivi. Niente disintegrazione.
IG-88: Come desidera.
NEEDA: Lord Fener. Milord, li teniamo!
D-3BO: Per fortuna stiamo uscendo dal campo d'asteroidi.
HAN: Filiamocela. Pronti per L'iperspazio? Uno, due, tre! Questa poi... I circuiti funzionano, non è colpa mia!
LEILA: Niente iperspazio?
HAN: Non è colpa mia...
D-3BO: Signore, abbiamo perso il deflettore posteriore. Ancora un colpo là dietro e siamo fritti.
HAN: Inverti la rotta! Ho detto inverti la rotta! Voglio tutta la potenza sullo schermo anteriore.
LEILA: Li vuoi attaccare?
D-3BO: Signore, le probabilità di sopravvivere a un attacco frontale con un caccia stellare sono...
LEILA: Sta zitto!
NEEDA: Assumono la posizione di attacco. Alzare gli schermi. Tracciateli! Possono tentare un altro attacco.
IMPERIALE 1: Comandante Needa, la nave è scomparsa dagli schermi.
NEEDA: Che vuol dire è scomparsa? Nessuna nave così piccola ha un congegno anti-radar.
IMPERIALE 1: Non c'è più traccia di loro.
IMPERIALE 2: Comandante, Lord Fener vuole un rapporto sull'inseguimento.
NEEDA: Andrò da Lord Fener. Assumerò io la responsabilità di averli persi e gli farò le mie scuse. Frattanto, continuate a cercarli.
IMPERIALE 3: Sì, comandante Needa.


YODA: Usa la Forza. Sì. Ora, la pietra. Sentila in te. Concèntrati. Aaah!
LUKE: Oh no, ora non la tireremo più fuori!
YODA: Così sicuro sei tu. Sempre per te non può essere fatto. Tu non senti ciò che dico.
LUKE: Maestro, spostare delle pietre è una cosa, questo è del tutto diverso!
YODA: No, non diverso. Solo diverso in tua mente. Devi disimparare ciò che hai imparato.
LUKE: D'accordo, ci proverò.
YODA: No! Provare no. Fare! O non fare. Non c'è provare.
LUKE: Non ci riesco, è troppo grossa.
YODA: La grandezza non conta. Guarda me, giudichi forse me dalla grandezza? Non dovresti farlo infatti, perché mio alleato è la Forza, ed un potente alleato essa è. La vita essa crea ed accresce. La sua energia ci circonda e ci lega. Illuminati noi siamo, non questa materia grezza! Tu devi sentire la Forza intorno a te. Qui, tra te, me, l'albero, la pietra, dovunque. Sì, anche fra la terra e la nave.
LUKE: Tu vuoi l'impossibile. Non posso crederci.
YODA: Ecco perché hai fallito.


DARTH FENER: Scuse accettate, comandante Needa.
AMMIRAGLIO: Lord Fener. Abbiamo completato la scansione della zona senza trovar niente. Se il Millennium Falcon ha raggiunto l'iperspazio sarà ormai all'altro estremo della galassia.
DARTH FENER: Allarme a tutti i comandi. Calcolare ogni possibile destinazione lungo la loro ultima traiettoria.
AMMIRAGLIO: Sì, milord, li troveremo.
DARTH FENER: Non mi deluda anche lei... ammiraglio.
AMMIRAGLIO: A tutti i comandi: schierare la flotta.
D-3BO: Comandante Solo, questa volta lei ha esagerato. No, non starò zitto, Ciubecca. Perché nessuno vuole ascoltarmi?
HAN: La flotta comincia a spiegarsi. Sta' pronto al comando di apertura del gancio d'attacco.
D-3BO: Proprio non vedo come questo possa aiutarci. La resa è un'alternativa accettabilissima in circostanze estreme. L'Impero potrebbe essere così magnanimo...
HAN: Grazie.
LEILA: Quale sarà la tua prossima mossa?
HAN: Beh, se seguono la solita procedura imperiale scaricheranno i rifiuti prima di andare in iperspazio e a quel punto ci allontaneremo.
LEILA: Si, con tutta l'altra robaccia. E poi?
HAN: Poi dobbiamo trovare un porto sicuro qui intorno. Hai un'idea?
LEILA: Dove siamo?
HAN: Nel sistema di Anoat.
LEILA: In questo sistema non c'è un posto adatto.
HAN: No. Aspetta, questo è interessante. Lando!
LEILA: Lando? È un sistema?
HAN: No, non è un sistema, è un uomo: Lando Calrissian. Sai... vive di imbrogli, contrabbando... una canaglia, il tuo tipo.
LEILA: Grazie.
HAN: Bespin. È un po' lontano ma val la pena.
LEILA: Un insediamento industriale?
HAN: Sì, miniere di gas tibanna. Quel Lando riuscì a rubarle a qualcuno. Ci conosciamo da tanto tempo Lando ed io.
LEILA: Ti fidi di lui?
HAN: No, ma non ha simpatia per l'Impero, questo è certo. Ci siamo. Ciube, sta' pronto. Sgancia.
LEILA: Tu hai dei numeri. Non molti, veramente, però ne hai.


YODA: Concèntrati. Senti la Forza scorrere. Sì. Bene. Calma. Sì. Grazie alla Forza altre cose vedrai, altri luoghi. Il futuro, il passato, vecchi amici lontani.
LUKE: Han, Leila!
YODA: Controllo. Controllo. Devi imparare il controllo.
LUKE: Ho visto una città nelle nuvole.
YODA: Amici hai tu lì.
LUKE: Stavano soffrendo.
YODA: È il futuro che vedi.
LUKE: Futuro? Moriranno?
YODA: Difficile a dire. Sempre in movimento è il futuro.
LUKE: Devo andare da loro.
YODA: Decidere tu devi, come è meglio aiutarli. Se vai via ora, farlo potresti ma... distruggeresti ciò per cui hanno lottato e sofferto.


HAN: No, veramente non ho un permesso di sbarco. Sto cercando di raggiungere Lando Calrissian. Oh, un momento, lasciatemi spiegare!
GUARDIA DI BESPIN: Non devierete dalla rotta attuale.
D-3BO: Suscettibili, non trova?
LEILA: Credevo lo conoscessi bene.
HAN: Beh, era tanto tempo fa, se ne sarà dimenticato.
GUARDIA DI BESPIN: Autorizzato atterraggio su piattaforma 2-3-7.
HAN: Grazie. Non ti devi preoccupare, siamo vecchi amici Lando ed io.
LEILA: Io preoccupata?


D-3BO: Oh, nessuno ad accoglierci.
LEILA: Non mi piace, sai?
HAN: Che cos'è che ti piacerebbe?
D-3BO: Beh, ci hanno lasciato atterrare.
HAN: Senti, sta' tranquilla, andrà tutto benissimo. Fidati. Vedi? Il mio amico. Ciube, tieni gli occhi aperti, eh? Ehi!
LANDO CALRISSIAN: Razza di lurido avventuriero imbroglione! Ne hai di coraggio a venire qui. Non ti ricordi più? Ah, ah, ah, ah, ah! Come stai, vecchio pirata? Che piacere incontrarti.
D-3BO: Beh, sembrano molto cordiali.
LEILA: Si, molto cordiali.
LANDO: Cosa ci fai qui?
HAN: Ah, un problemino, ci dovrai dare una mano.
LANDO: Cosa hai fatto alla mia nave?
HAN: La tua nave? Ehi, non puoi prendertela con me se l'hai persa giocando.
LANDO: E tu come stai, Ciubecca? Hai ancora appresso questo fallito? Salve... guarda cosa c'è qui. Benvenuta. Sono Lando Calrissian, l'amministratore di questa stazione. E tu chi saresti?
LEILA: Leila.
LANDO: Benvenuta, Leila.
HAN: D'accordo, d'accordo, vecchio marpione.
D-3BO: Salve signore, io sono D-3BO: relazioni umane-cyborg. I miei servizi sono a sua... Beh, insomma!
LANDO: Che avaria ha il Falcon?
HAN: Iperguida.
LANDO: Ci metto subito a lavorare i miei uomini.
HAN: Bene.
LANDO: Quella nave mi ha salvato la vita più di una volta. È il più veloce pezzo di ferraglia di tutta la galassia.
HAN: Come va la miniera di gas? Ti rende ancora bene?
LANDO: Ah, non bene come vorrei. Siamo una piccola stazione appena autosufficiente. E ho avuto problemi di rifornimenti di ogni genere, problemi di personale, problemi di...
HAN: Ah ah ah ah.
LANDO: Che cos' hai da ridere?
HAN: Prova ad ascoltarti. Parli come un uomo d'affari, un dirigente responsabile. Chi l'avrebbe detto, eh?
LANDO: Sai, rivederti mi ricorda un bel po' di cose.
HAN: Già.
LANDO: Sì, sono diventato responsabile. Questo è il prezzo che paghi quando hai successo.
D-3BO: Oh, fa piacere vedere una faccia conosciuta. Che scortese. Sembra ci sia un' unità C1 là dentro. Chissà se... ehilà! Ehilà! Interessante.
SOLDATO IMPERIALE: Tu chi sei?
D-3BO: Oh cielo! Oh, mi dispiace tanto, non intendevo disturbare. No, no, la prego, non si alzi.


YODA: Luke, devi finire il tuo tirocinio.
LUKE: Non riesco a togliermi quell' immagine dalla testa, devo aiutarli.
YODA: Non devi andare, Luke!
LUKE: Se non vado Han e Leila moriranno!
BEN: Questo non lo sai. Perfino Yoda non può vedere il loro destino.
LUKE: Li aiuterò, so che posso! Sento in me la Forza.
BEN: Ma non sai controllarla. Questo è un momento pericoloso per te, in cui tu subirai la tentazione del lato oscuro della Forza.
YODA: Sì, sì. A Obi-Wan dai ascolto. La grotta. Ricorda il tuo fallimento alla grotta.
LUKE: Ma da allora ho imparato tanto! Maestro Yoda, ti prometto di tornare e di finire ciò che ho iniziato, hai la mia parola!
BEN: È te e la tua abilità che l'Imperatore vuole. È per questo che i tuoi amici vengono fatti soffrire.
LUKE: Per questo devo andare.
BEN: Luke, non voglio correre il rischio di perderti come è successo con Fener.
LUKE: Non accadrà.
YODA: Fermarli bisogna, da questo tutto dipende. Solo un cavaliere Jedi bene addestrato, con la Forza sua alleata, sconfiggerà Fener e il suo Imperatore. Se tu smetti ora il tuo addestramento, se scegli la strada rapida e facile, come fece Fener, diventerai un agente del male.
BEN: Pazienta.
LUKE: E sacrificare Han e Leila?
YODA: Se onori ciò per cui essi lottano, sì.
BEN: Se tu scegli di affrontare Fener lo farai da solo. Io non posso interferire.
LUKE: Sì, capisco. C1. Accendi i convertitori.
BEN: Luke! Non cedere all'odio. Questo conduce al lato oscuro.
YODA: Forte è Fener. Ricorda ciò che hai appreso, salvarti esso può.
LUKE: Lo farò. E ritornerò. Lo prometto.
YODA: Te l'ho detto: è avventato. Ora... tutto peggiora.
BEN: Il ragazzo è la nostra ultima speranza.
YODA: No, ce n'è un'altra.


HAN: La nave è quasi pronta. Ancora due o tre cose e saremo in gran forma.
LEILA: Prima è meglio è. C'è qualcosa che non va. Nessuno ha più visto nè sa niente di 3BO. È scomparso da troppo tempo, mi preoccupa.
HAN: Rilassati. Parlerò con Lando, vedrò se lui ne sa qualcosa.
LEILA : Io non mi fido di Lando.
HAN: Nemmeno io mi fido, ma è un mio amico. Comunque presto ce ne andremo.
LEILA: E anche tu te ne andrai? Che cosa è successo?
HAN: Dove? L'hai trovato In mezzo ai rifiuti?
LEILA: Oh, è tutto a pezzi. Credi di riuscire a ripararlo?
HAN: Lando ha il personale che può farlo.
LEILA: No, grazie.
LANDO: Scusate, vi disturbo per caso?
LEILA: Non proprio.
LANDO: Sei veramente bellissima. Il tuo vero posto è qui con noi: in mezzo alle nuvole.
LEILA: Grazie.
LANDO: Posso offrirti qualcosa da bere? Siete tutti invitati, naturalmente. Problemi col vostro droide?
HAN: No, nessun problema, perché?


LANDO: Quindi, vedi, dato che siamo una piccola impresa, non cadiamo sotto la giurisdizione dell'Impero.
LEILA: Fate parte della lega mineraria?
LANDO: No, non proprio. La nostra impresa è abbastanza piccola da non dare nell'occhio. Il che è un vantaggio per tutti, dato che i nostri clienti vogliono evitare di attirare l'attenzione su di loro.
HAN: Non hai paura che l'Impero venga a scoprire questa tua piccola attività e ti faccia chiudere?
LANDO: Il pericolo c'è, è come un'ombra che incombe su tutto ciò che abbiamo qui. Ma dei recenti sviluppi ci garantiranno la sicurezza. Ho appena fatto un accordo che terrà lontano l'Impero di qui per sempre.
DARTH FENER: Saremmo onorati se vi uniste a noi.
LANDO: Non avevo scelta, sono arrivati poco prima di voi. Mi dispiace.
HAN: Dispiace anche a noi.
LUKE: 3BO è con loro. Rilàssati ora, ci siamo quasi.
D-3BO: Oh, cielo. Oh, mi dispiace tanto, non intendevo disturbare. No, no, la prego non si alzi. Oh, oh, mi dispiace. Soldati imperiali? Soldati imperiali? Qui? Siamo in pericolo. Devo dirlo agli altri. Oh, no! Mi hanno colpito!


LANDO: Lord Fener?
DARTH FENER: Potrai portare il comandante Han Solo dal suo creditore dopo che avrò Skywalker.
BOBA FETT: Non mi serve a niente morto.
DARTH FENER: Non subirà un danno permanente.
LANDO: Lord Fener, che ne sarà di Leila e del Wookiee?
DARTH FENER: Non devono lasciare mai più questa città.
LANDO: Non era previsto dal nostro accordo. E nemmeno dare Han a un cacciatore di taglie!
DARTH FENER: Ritieni forse che ti stia trattando ingiustamente?
LANDO: No...
DARTH FENER: Bene, non vorrei dover lasciare qui una guarnigione.
LANDO: Questo accordo sta continuamente peggiorando.
D-3BO: Ah, sì, così è magnifico, mi piace. Oh, c'è qualcosa che non va, perché ora non ci vedo? Ah, oh, ah, oh, ah, ora va molto meglio. Alt! Alt! Oh no, che cosa hai fatto? Sono al contrario! Brutto zuccone peloso! Solo uno scopettone cresciuto come te può essere così stupido da...
HAN: Ciu. Mi sento poco bene.
LEILA: Perché ti fanno questo?
HAN: Non mi hanno nemmeno fatto domande.
LEILA: Lando.
HAN: Vattene via, Lando.
LANDO: Sta' zitto e ascolta: Fener ha accettato di consegnare Leila e Ciube a me.
HAN: Come a te?
LANDO: Resteranno qui, ma almeno saranno salvi.
LEILA: Che ne sarà di Han?
LANDO: Verrà consegnato al cacciatore di taglie.
LEILA: Fener vuol vederci morti, tutti.
LANDO: Voi non gli interessate! Lui vuole uno che si chiama... eh, Skywalker!
HAN: Luke?
LANDO: Lord Fener gli ha teso una trappola.
LEILA: E l'esca siamo noi!
LANDO: Ora sta venendo qui.
HAN: Magnifico... ci hai proprio sistemati a dovere, bell'amico.
LANDO: Stop! Non potevo far altro. Mi dispiace se non ho fatto di meglio ma ho i miei problemi.
HAN: Già, sei un vero eroe.
LEILA: Certo che sei un gran diplomatico.
DARTH FENER: Questa attrezzatura è primitiva, ma dovrebbe poter congelare Skywalker per il suo viaggio fino all'Imperatore.
IMPERIALE: Lord Fener. Nave in avvicinamento, classe ala-ADX.
DARTH FENER: Bene, prendete contatto con Skywalker e fatelo atterrare.
LANDO: Lord Fener. Noi usiamo quest'attrezzatura soltanto per il carbonio, metterlo lì dentro può ucciderlo.
DARTH FENER: Non voglio che la preda dell'Imperatore venga danneggiata. Faremo una prova... sul comandante Han Solo.


D-3BO: Se almeno tu mi riattaccassi le gambe, io non sarei in questa posizione ridicola. Ricordati, Ciubecca, che tu sei responsabile di me. Quindi non fare sciocchezze.
HAN: Che sta succedendo, amico?
LANDO: Ti mettono in un congelatore di carbonio.
BOBA FETT: E se non sopravvive? Vale molto per me.
DARTH FENER: Se muore, l'Impero ti ricompenserà. Dentro!
D-3BO: Oh, no! No! No, no, no! Fermo!
HAN: Fermo Ciube! Fermo! Fermo!
D-3BO: Non voglio ancora morire!
HAN: Mi senti? Fermo! Ehi! Ehi! Ascoltami! Ciube! Questo non mi aiuterà! Risparmia le forze, avrai un'altra occasione. La principessa. Devi aver cura di lei. Mi hai capito Ciube? Eh?
LEILA: Ti amo.
HAN: Lo so.
D-3BO: Che... che sta succedendo? Girati! Ciubecca! Non vedo niente! Oh! L'hanno ricoperto di grafite. Dovrebbe essere ben protetto... se sopravviverà al processo di congelamento, s'intende.
DARTH FENER: Calrissian, è sopravvissuto?
LANDO: Sì, è vivo. Ed in perfetta ibernazione.
DARTH FENER: È tutto tuo, cacciatore di taglie. Risistemate l'abitacolo per Skywalker.
IMPERIALE: Skywalker è atterrato ora, milord.
DARTH FENER: Bene. Fate in modo che trovi la strada per venire qui. Calrissian. Porta la principessa e il Wookiee alla mia nave.
LANDO: Ha detto che rimanevano qui sotto la mia sorveglianza.
DARTH FENER: Ho cambiato il nostro accordo. Prega che non lo cambi ancora.


LEILA: Luke! Luke, è una trappola! No! È una trappola!


LORD FENER: La Forza è con te, giovane Skywalker. Ma tu non sei ancora un Jedi.


LANDO: Bravo. Chiudili nella torre di sicurezza e acqua in bocca. Muoviti.
LEILA: Ma cosa hai intenzione di fare?
LANDO: Ce ne andiamo da qui.
D-3BO: Io lo sapevo: doveva esserci uno sbaglio.
LEILA: Credi che dopo quello che hai fatto a Han ci fideremo di te?
LANDO: Non avevo scelta.
D-3BO: Cosa fai? Fidati! Fidati!
LEILA: Abbiamo capito, vero Ciube? Lui non aveva scelta.
LANDO: Cercavo di aiutarvi!
LEILA: Grazie, non ci serve l'aiuto di uno come te.
LANDO: Han.
LEILA: Cosa?
LANDO: Han.
D-3BO: Sembra che dica: Han.
LANDO: C'è ancora una possibilità di salvare Han. Alla est... Piattaforma est.
LEILA: Ciube!
D-3BO: Mi dispiace moltissimo per tutto questo, ma dopotutto è soltanto un Wookiee.
BOBA FETT: Mettete il comandante Han Solo nella stiva.
D-3BO: C1! C1! Dov'eri finito? Aspetta! Girati, mucchio di pelo! Presto! Presto! Stiamo cercando di salvare Han dal cacciatore di taglie. Beh, tu almeno sei ancora tutto d'un pezzo. Guarda come sono ridotto io. Oh, no! Ciube, hai i soldati alle spalle!


DARTH FENER: Hai imparato molto, giovanotto.
LUKE: Scoprirai che ho tante sorprese in serbo!
DARTH FENER: Il tuo destino è con me, Skywalker. Obi-Wan conosceva questa verità.
LUKE: No.
DARTH FENER: Troppo facile. Forse non sei così forte come pensava l'Imperatore. Notevole. Veramente notevole. Obi-Wan ti ha insegnato bene. Hai controllato la tua paura. Ora, dai sfogo alla tua rabbia. Solo il tuo odio può distruggermi.


LANDO: Il codice di sicurezza è cambiato.
D-3BO: C1, tu puoi dire al computer di escludere il sistema di sicurezza. C1, presto!
LANDO: Attenzione! Qui è Lando Calrissian. Attenzione| L'Impero ha preso il controllo della città. Consiglio a tutti di andarsene prima dell'arrivo di altre truppe imperiali. Da questa parte.
D-3BO: Non dare la colpa a me. Io sono un interprete. Non sono tenuto a distinguere tra prese di energia e terminali di computer. Ma che ci importa dell'iperguida del Millennium Falcon? È stata riparata! Vedi di aprire la porta, stupido barattolo! Non ho dubitato di te per un istante. Magnifico! Ahi! Che male! Accucciati. Accucciati, brutto... Oh!
LANDO: Leila! Vai!
D-3BO: Credevo che quel bestione peloso sarebbe stata la mia fine. Che domande. Certo che stavo meglio prima!


DARTH FENER: Sei battuto. È inutile resistere. Non lasciarti distruggere come fece Obi-Wan. Oh!

LUKE: Aaah!

DARTH FENER: Non hai scampo. Non lasciare che ti distrugga. Luke, tu non ti rendi ancora conto della tua importanza. Hai solo cominciato a scoprire il tuo potere. Vieni con me e io completerò il tuo addestramento. Unendo le nostre forze possiamo mettere fine a questo conflitto distruttivo e riportare l'ordine nella galassia.
LUKE: Non verrò mai con te!
DARTH FENER: Se tu solo conoscessi il potere del lato oscuro... Obi-Wan non ti ha mai detto cosa accadde a tuo padre.
LUKE: Mi ha detto abbastanza. Che sei stato tu ad ucciderlo!
DARTH FENER: No. Io sono tuo padre.
LUKE: Non è vero. Non è possibile!
DARTH FENER: Cerca dentro di te. Tu sai che è vero.
LUKE: Nooo! Nooo!
DARTH FENER: Luke. Tu puoi distruggere l'Imperatore. Lui lo ha previsto. Questo è il tuo destino. Unisciti a me, e insieme potremo governare la galassia, come padre e figlio. Vieni con me. È l'unica strada.


LUKE: Ben. Ben, ti prego. Ben. Leila. Sentitemi! Leila!
LEILA: Luke. Torniamo indietro.
LANDO: Cosa?
LEILA: Io so dov'è Luke.
LANDO: Là ci aspettano i caccia.
LEILA: Ciube, avanti, obbedisci.
LANDO: Ma dimentichi Fener! D'accordo, d'accordo, d'accordo.
[DARTH FENER: Avvertite l'incrociatore stellare di prepararsi per il mio arrivo.]
LANDO: Guardate, c'è qualcuno lassù.
LEILA: È Luke. Ciube, rallenta. Rallenta, andremo sotto di lui. Lando, al portello di sopra. Bene. Adagio, Ciube. Lando?
LANDO: Possiamo andare.
LUKE: Leila.
LANDO: Forza, Ciube. Andiamo.


LEILA: Torno sùbito. Un caccia stellare.
LANDO: Bene, Ciube. Pronti per velocità luce.
LEILA: Se è vero che avete riparato l'iperguida. Le coordinate sono inserite. È ora o mai più.
LANDO: Parti! Mi hanno detto che era a posto! Mi sono fidato di loro! Non è colpa mia!
AMMIRAGLIO PIETT: Saranno a portata del nostro raggio traente tra poco, milord.
LORD FENER: I suoi uomini hanno disattivato l'iperguida del Millennium Falcon?
AMMIRAGLIO PIETT: Sì, milord.
LORD FENER: Bene. Preparate la squadra d'abbordaggio con armi a colpi paralizzanti.
AMMIRAGLIO PIETT: Sì, milord. Esegua.
UFFICIALE: Sì, signore.
D-3BO: Bestione mugolante. Perchè non andiamo a velocità luce? Non possiamo? Come fai a sapere che l'iperguida è disattivata? Te l'ha detto il computer centrale della città? Dovresti aver imparato a non fidarti del primo computer che incontri. Ahi! Stai attento a quello che fai!
DARTH FENER: Luke.
LUKE: Padre.
LORD FENER: Figlio, vieni con me.
LUKE: Ben. Perchè non me l'hai detto?
LANDO: Ciube!
LUKE: È Fener.
LORD FENER: Luke, è il tuo destino.
LUKE: Ben. Perché non me l'hai detto?
AMMIRAGLIO PIETT: La squadra stia pronta. Attivate raggio traente.
D-3BO: C1, torna subito qui! Non hai ancora finito con me. Che ne sai di come si aggiusta l'iperguida? Lascialo fare a Ciubecca. Io sono qui a pezzi e ti vengono le manie di grandezza! Ce l'hai fatta!


LANDO: Luke, pronti per il decollo. Quando troveremo Jabba the Hutt e il suo cacciatore di taglie ti avvertiremo.
LUKE: Buona fortuna, Lando. Ci vediamo al punto di rendez-vous su Tatooine.
LANDO: Principessa, troveremo Han. È una promessa.

LUKE: Ciube, aspetteremo tue notizie. State attenti voi due. Che la Forza sia con voi. Ahi!

 

Creative Commons License
Questa pagina è pubblicata sotto una
(2010)